GIORNATA MONDIALE dei DIRITTI dei BAMBINI e dei GIOVANI

20 NOVEMBRE

L’appuntamento internazionale è fissato nella data dell’anniversario della approvazione della UNICEF children-reading-charterCONVENZIONE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA, che l’Assemblea Generale dell’ONU ha promulgato nel 1989, dopo la proclamazione della DICHIARAZIONE nel 1959 e nel 1954 della GIORNATA dedicata a bimbi e ragazzi, quest’anno – 2017, da UNICEF promossa all’insegna dello slogan #KidsTakeOver con cui si richiama l’attenzione dei “grandi” al ruolo di bimbi e giovani come protagonisti del futuro.

UNICEF ha invitato gli adulti a partecipare alla mobilitazione globale e nelle proprie realtà locali svolgere e promuovere iniziative in cui i “piccoli” esprimano i propri bisogni e desideri e sperimentino come risolvere i problemi e realizzare le aspirazioni, e nel programma di attività e manifestazioni pianificate in Italia il 16 novembre MONTECITORIO sala-del-mappamondoalla Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei Deputati del Parlamento nazionale, con partecipazione e intervento di ragazzi Younicef (il movimento dei giovani volontari dell’UNICEF Italia) si è tenuto il convegno Progettare politiche per l’infanzia e l’adolescenza: un Paese a misura di bambino organizzato dalla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza con il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e l’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza.

date UNICEF

 

Annunci

MANDALA DI CORIANDOLI

OPERA D’ARTE ESTEMPORANEA COLLETTIVA

creata da Livio Bourbon insieme al pubblico, protagonista della performance

sabato e domenica  3 – 4 GIUGNO 2017  ●  CASALE MONFERRATO

MA … CHE C’AZZECCA UN MANDALA CON IL MONFERRATO

La domanda sorge spontanea, è logico ! ! ! E la risposta non è scontata, anzi…

E COME MAI DI CORIANDOLI ?

Perché sono il simbolo del Carnevale, una tradizione italiana molto viva in Monferrato! E noi ci ricordiamo di quando lo abbiamo festeggiato nel 2010, proprio a Casale Monferrato!

I coriandoli son fatti di carta, una produzione realizzata con con materiali di recupero da un’azienda del Monferrato, dove la carta è prodotta con materia prime ricavate con con tecniche sostenibili, gli alberi di piantagioni e boschi coltivati con cura nella catena di custodia dei patrimoni ambientali del territorio. Dopo la “dissoluzione” dell’opera, cioè quando il gigantesco mandala sarà finito e verrà disfatto, i coriandoli con cui lo avremo dipinto saranno raccolti per il riciclo. E proprio per riporli in modo che possano venire smaltiti correttamente ci aiuterà il Presidio Soci NovaCOOP, che fornirà le scatole di cartone con cui potranno venire recuperati senza spreco. Perciò l’evento è incluso nelle attività di giugno del programma della campagna europea LET’S CLEAN UP EUROPE 2017 #cleanupeurope

Per tracciare la sagoma del mandala  si useranno ( 1600 )  gessetti bianchi e colorati, prodotti con il gesso, che si estrae da giacimenti come anche proprio nelle cave del Monferrato, per l’occasione in arrivo appositamente da Campodarsego, in provincia di Padova, dove ha sede MOROCOLOR, la ditta che li produce e commercializza con un “marchio” molto bello:

In svolgimento nel contesto di BYO – appuntamento con il benessere e manifestazione che propone un programma di eventi suggestivi, come un concerto di campane tibetane e lo spettacolo letterario-teatrale kamishibai, la performance artistica coinvolge in un’esperienza di scambi culturali gli abitanti della città e del territorio: bambini, ragazzi e giovani insieme agli adulti e agli anziani, eredi di antiche tradizioni… Tante persone, ognuna diversa, perché ciascuna ha diversi interessi, conoscenze e competenze, oppure professa differenti religioni , idee e convinzioni … inoltre insieme ai visitatori e turisti. Proprio la sua ideazione è stata concepita durante un viaggio!  Perciò la manifestazione e l’evento nella sua cornice sono promossi nel calendario #IY2017 ANNO INTERNAZIONALE DEL TURISMO SOSTENIBILE #TravelEnjoyRespect.

I mandala sono infatti opere d’arte religiosa delle tradizioni di paesi dall’altra parte del mondo, anzi precisamente di luoghi fuori dal mondo, monasteri induisti e buddisti arroccati sulle vette himalayane… in particolare a Dharamsala, nell’India del Nord ai confini con il Kashmir dove Lvio Bourbon li ha osservati e fotografati la prima volta nel 1995: «Ho pensato che nella mia terra d’origine invece che con granelli di sabbia si potessero realizzare con chicchi di riso, la produzione tipica del territorio in cui abito. Per evitare sprechi, ho trovato idoneo impiegare la rottura, uno scarto di lavorazione che dopo l’esecuzione dell’opera artistica può venire ancora usato proficuamente, per l’alimentazione animale. Per il mandala proposto da BYO a Casale Monferrato, dove sono nato, ne ho immaginato la creazione in modo ancor più fantasioso…».

Tutti possono essere artisti creatori dell’OPERA D’ARTE COLLETTIVA ESTEMPORANEA : l’esecuzione è facile e non richiede nessuna competenza o estrosità…

• Si può assistere e ci si può aggregare alla sua CREAZIONE e alla sua DISSOLUZIONE in qualsiasi momento: sabato 3 giugno dalle 15 alle 19 per disegnare la sagoma e domenica 4 giugno dalle 10 alle 16 per colorare la forma e dalle 18 alle 19 per giocare a mescolare e lanciare, e po a raccogliere i coriandoli…

La creazione dell’opera e la sua dissoluzione saranno consacrate con CERIMONIE officiate domenica 4 giugno alle 10, alle 16 e alle 18 dal reverendo Shōryō Tarabini, monaco buddista patriarca del tempioNichiren Shū Renkōji a Cereseto Monferrato.

La partecipazione è libera ( senza biglietto d’ingresso, costo d’iscrizione o prenotazione ) e aperta a TUTTI – BAMBINI, RAGAZZI e ADULTI, individualmente e a gruppi.

Agli interessati sarà consegnato l’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE per la certificazione dell’esperienza nel curriculum vitae e l’assegnazione dei crediti scolastici.

Ognuno riceverà il KIT contenente bibita, snack e gadget offerti da partner e sponsor.

Durante la posa dei coriandoli, i partecipanti potranno contribuire anche alla raccolta di testimonianze che, come tasselli, comporranno un mosaico di CULTURA, STORIA e REALTÀ del Monferrato: racconti, ricordi, curiosità… I REPORTAGE, FOTOREPORTAGE e VIDEOREPORTAGE realizzati nell’occasione potranno venire condivisi con i social-media e raccolti tra i materiali documentali del progetto, nel cui sviluppo sono proposti l’allestimento di una mostra, la pubblicazione in un catalogo multimediale e la produzione di dispense didattiche per le scuole della città e del territorio.

MEDIA-PARTNER

APPUNTAMENTO A… PRESTO !

 

 

 

diario di MAGGIO 2017

Il mese di maggio offre molte e variegate opportunità di fare tante belle “cose” con bellissimi fiori dai petali di tutti i colori, ottimi frutti di stagione e barche di grandi e piccole dimensioni… anche fiori, frutti e barchette di carta!

sabato 6 – la giornata della ORCHIDEA UNICEF Risultati immagini per orchidea unicef 2017quest’anno ci coinvolge “specialmente” in due occasioni:

  • ad ALESSANDRIA – con la squadra di calcio cittadina, nell’ottobre 2016 protagonista della “spettacolare” iniziativa GREY BEAR TOSS
  • a CASALE MONFERRATO – come il 20 novembre scorso, nuovamente insieme alla SCUOLA VENESIO del quartiere Oltreponte, all’Associazione ALBERO DI VALENTINA e al gruppo MAMME IN CERCHIO con la Biblioteca dei Ragazzi e delle Ragazze E. Luzzati che, con il progetto Nati per Leggere sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Programma ZeroSei, organizza laboratori creativi in concomitanza alla kermesse RISO & ROSE nel cui programma alle sale del castello (sede della biblioteca) sono proposte mostre d’arte, tra cui la rassegna Casale  Monferrato nella matita di Lele Luzzati 

sabato e domenica 6-7 : la fiera florovivaistica ed enogastronomica L'immagine può contenere: sMSVIVERE IN CAMPAGNA per i bimbi propone l’area giochi, animazioni e spettacoli di Geronimo Stilton e una biciclettata (domenica, h 17.30)

dal 5 al 10 – nel capoluogo lombardo si svolge MILANO FOOD CITY, nel cui contesto la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli FFA 2017promuove FOOD FOR ALL! : la mostra Images from the world’s food cultures, un’installazione visiva in motion con fotografie d’autore, musica e parole (visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 21), e un palinsesto di iniziative, anche laboratori rivolti alle scuole primarie e secondarie di I e II grado e alle famiglie con bambini

domenica 14 – a Casale Monferrato gli Amici del Po della cittadina organizzano IL PO PER I BAMBINI Nessun testo alternativo automatico disponibile.: all’imbarcadero (viale Lungo Po Gramsci) dal mattino al tramonto i piccoli potranno fare divertenti escursioni a bordo dei tradizionali barcè e provare a pilotare gli speciali gommoni della scuderia motonautica Rainbow Team e, nello spazio della riva, lezioni di pesca con le Guardie Ittiche, inoltre giochi gonfiabili, animazioni con truccabimbi e merenda offerta dal Presidio Soci NovaCoop di Casale Monferrato mentre il food-truck monferrino di Arts Burger propone le tradizionali specialità di carne fassona e salame muletta; L'immagine può contenere: persone sedute e spazio all'apertoa Morano sul Po la pro-loco Famija Muraneisa invita alla FESTA DEL PO, dove i bambini potranno trascorrere la giornata imparando a costruire barchette di carta e facendo gite in barcè motorizzati, adatti a grandi e piccini, in itinerari nella natura verdeggiante del fiume, dimora di una variopinta popolazione di rane, aironi, garzette, gabbiani e tantissimi curiosi animali autoctoni.

sabato 20 : alla “Cittadella” di Casale Monferrato arriva lo spetttacolare PINOCCHIO di Paolo Bonanni, direttore artistico del Carnevale storico di Viareggio e Santhià. La rappresentazione, messa in scena in collaborazione con l’artista monferrino Paolo Novelli e insieme a scolari, musicisti, ballerini e attori di Casale Monferrato e dintorni, oltre 250 interpreti, è proposta dall’Associazione LE METE, che destinerà il ricavato dell’iniziative per finanziare l’ospedale di Tamale, capoluogo della Regione del Nord del Ghana, la città a più rapida crescita nell’Africa dell’Ovest e dove il centro medico offre cure e assistenza sanitaria a una popolazione di circa 6 milioni di persone, provenienti anche da Togo e Burkina Faso.

venerdì 26 MAGGIO : appuntamento ad ALESSANDRIA con la consueta MARCIA UNICEF

Alessandria News

PEACE DRUMS : un tam-tam per salvare vite umane

Con inizio da Lampedusa, dove cominceranno a rullare i primi tamburi del concerto diffuso, lo spettacolare evento virtuale avrà luogo dappertutto in tutto il Mediterraneo: dalle sponde di isole e coste alle vette dei promontori e per tutte le valli e vallate dei paesi nell’entroterra… dalle prime luci del tramonto fino alla notte fonda di sabato 23 settembre risuonerà il tam-tam che, all’unisono, esprimerà il sentimento dei partecipanti. Con le parole del sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, sulla strage delle migliaia di vittime innocenti nei naufragi di imbarcazioni che solcano il Mediterraneo portando giovani, donne e bambini in fuga dalla disperazione, dalle devastazioni di guerre e conflitti bellici e dalla deprivazione di terre, acqua, cibo e risorse per la sopravvivenza:

IL SILENZIO È L’UNICA RISPOSTA CHE NON POSSIAMO PERMETTERCI

L’appuntamento con PEACE DRUMS è fissato nel fine settimana successivo alla GIORNATA MONDIALE PER LA PACE, che si celebra il 21 settembre, nel 2017 un giovedì. L’iniziativa coinvolge tutti coloro che vorranno partecipare, fin da adesso… subito! Il primo flash-mob ha lanciato il tam-tam:

Milano, 8 aprile 2017 – Darsena : PEACE DRUMS

A questo link – AereoFlashMob – trovate il file del volantino che diventa un aeroplanino di carta con cui diffondere la notizia dell’iniziativa. La grafica è appositamente studiata per far sì che le scritte e le immagini che danno evidenza al messaggio siano ben visibili sulla “carlinga” del velivolo durante il volo e all’atterraggio… Le spiegazioni per la piegatura del foglio sono date con un apposito video tutorial : https://we.tl/1rNuJDLCGg

Al sito dedicato e alla pagina Facebook o sul profilo Twitter trovate ogni informazione sul progetto e per aderire all’iniziativa, organizzare un flash-mob prima e un concerto diffuso in rete on-line nel programma del 23 settembre

PINOCCHIO … partecipa con una, o più, frREsound-orchestra ! ! ! a presto con le novità, e anche prima con le vostre domande > contatti

abbiamo tanti SEMI ♥ ♥ ♥ “per fare un ALBERO…” ♣

fratus-alberi-parco-del-poIn collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, l’Ente PARCO FLUVIALE DEL PO E DELL’ORBA espone a Valenza la bellissima mostra dedicata agli amici “verdi”. L’allestimento presenta la ALBEROGRAFIA di Tiziano Fratus: l’esperto botanico ha ritratto tanti alberi secolari che spiccano nei paesaggi urbani della regione, piante autoctone e anche nate da semi e germogli portati da terre esotiche. Con le immagini, la rassegna illustra le forme e i colori e con testi esplicativi descrive le origini e il significato naturalistico e storico dei magnifici esemplari di monumentali platani, cedri e sequoie e di alberi particolari, come le zelcove e davidie. Tante piante, tutte molto preziose, che raccontano moltissime storie…

c-era-una-voltaTanti anni fa… nel “lontano” 1974 ! ! ! il cantautore SERGIO ENDRIGO insieme al maestro di scuola GIANNI RODARI e al maestro di musica LOUIS BACALOV hanno scritto parole e musica di una canzone da allora molto famosa in tutto il mondo:

spartiito-ci-vuole-un-fiore

Per fare l’albero ci vuole il seme
Per fare il seme ci vuole il frutto
Per fare il frutto ci vuole il fiore
Ci vuole un fiore, ci vuole un fiore


Per fare tutto ci vuole un fiore

> tutto il testo <

… dopo 40 anni queste parole sono ancora molto attuali! wip-3-tipografi-in-ritrattiinfatti nel 2016 ce lo hanno hanno insegnato i favolosi maestri della Tipografia Operaia di Casale Monferrato per scrivere bene, su carta ecologica e in modo sostenibile, la LETTERA-MANIFESTO di invito ad un’iniziativa “green” e ce lo hanno mostrato 3 fantastici ambasciatori dei GLOBAL GOALS e favolosi compagni d’avventura di PINOCCHIO 😉

leonardo-di-caprio-oscar-2016L’attore LEONARDO DI CAPRIO, il divo di Hollywood che da molti anni è un attivista promotore delle istanze ecologiche, ha dato voce e volto a tutti noi per convincere i potenti di tutto il mondo a sottoscrivere il Paris Agreement 

RED #AngryBirdsHappy plant a treeLo scorbutico RED con la sua ghenga strampalata di ANGRY BIRDS ha promosso i GLOBAL GOALS con allegria e lanciando il film dell’estate 2016 nel mondo della realtà per trasformare la Terra in un HAPPY PLANET …

Il magico ELYX, Ambasciatore Digitale dei GLOBAL GOALS e promotore del progetto WE TREE ha piantato moltissimi alberi immaginari in tutto il mondo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel 2016 anche bambini e ragazzi delle scuole di Casale Monferrato si sono alzati in coro insieme a Progetto COLIBRÌ… e come il Parco del Po ricorda nel diffondere la notizia della propria iniziativa, nel nuovo parco-giochi della cittadina c’è il Vivaio dell’artista Gea Casolaro, dove sono piantati 65 fusti di Davidia involucrata Sonoma, comunemente chiamata “pianta dei fazzoletti”. 2011-un-intrnational-year-of-forestsUn’opera d’arte che ci ricorda gli alberi poetici di Evelina Schatzalberi meravigliosi che PINOCCHIO ha “piantato” con tanti compagni d’avventura

Nel 2011Anno Internazionale delle FORESTE con l’iniziativa MailArt ∼ POESIA DEL BOSCO insieme alla fantastica Libreria CIBRARIO di Acqui Terme e nella favolosa gita del gruppo estivo di Trino al bosco di Pietro dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE e di una stupenda raccolta di frutti, mele-ezio-gribaudole splendide mele che il maestro Ezio e Paola Gribaudo hanno regalato alla scolaresca nel 2013 in visita del loro sorprendente atelier a Torino e i portentosi “semi nutrienti per un futuro sostenibile” protagonisti del 2016 – Anno Internazionale dei LEGUMI e delle storie a fumetti dei formidabili super-eroi UNFAO:

La merenda migliore ∼ Il cibo più buono

21 MARZO - giornata mondiale FORESTE

 

la PIGOTTA di Natale 2016

Il bello delle feste di Natale è che arrivano sempre, e ogni anno con le tante cose meravigliose che rallegrano l’atmosfera e vetrina-amble piccole grandi cose buone che ci fanno credere allo spirito del Natale… come le decorazioni luminose che colorano le strade e le case e l’allestimento nella vetrina di Anna Maria Bollo a Casale Monferrato con una stupenda collezione PIGOTTA® UNICEF !

1946-2016

1946-2016

Nel 2016 UNICEF festeggia il 70° anniversario della propria fondazione e il 18° compleanno della bambola simbolo di solidarietà e che, diventata maggiorenne, accompagna i propri coetanei nel mondo del volontariato. logo-pigotta-18-anniLa storia della PIGOTTA racconta come un’idea, concepita nel 1988 da una volontaria del Comitato UNICEF di Milano, è diventata una straordinaria iniziativa di solidarietà internazionale e, dal Natale 2016, anche un progetto con cui la bambola guida e assiste i propri coetanei a fare volontariato con UNICEF e, ad un gruppo di 8, a intervenire sul campo in un’area del mondo in cui rendersi utili insieme agli operatori dell’agenzia ONU e insieme ad alcuni personaggi famosi che testimoniano il valore dell’impegno. Al progetto In missione con l’UNICEF possono partecipare tutti i ragazzi e le ragazze che hanno compiuto 18 anni nel 2016 pin-pigotta-18-annie, con il codice sulla carta d’identità della bambola acquistata, ricevuta in dono oppure di un familiare o amico che ne ha adottata una, si saranno registrati sul sito dedicato –  www.InMissioneconUnicef.it – entro le ore 23.59 del 30 marzo 2017.

In provincia di Alessandria, la PIGOTTA è in distribuzione campagna-pigottapresso il Comitato UNICEF di Alessandria – viale Medaglie d’Oro 42 (aperto nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15,30 alle 18 / tel. 0131-445668 ) e al Laboratorio di Anna Maria Bollo a Casale Monferrato, in via Mameli 22 (aperto dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 o su appuntamento / tel. 336-539107).

Tra i molti ambiti in cui i giovani possono essere utili e offrire molti contributi, c’è anche il programma One UNICEF Response con cui, nel quadro dell’accordo con il Ministero dell’Interno dello Stato italiano, UNICEF fornisce la necessaria assistenza per il soccorso dei bambini e ragazzi arrivati in Italia con i gruppi di migranti e rifugiati. Secondo i dati più recenti (aggiornati al 31 ottobre) del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali italiano, ai punti di approdo in Italia sono stati registrati oltre 22.000 bambini e ragazzi. Principalmente, 9 su 10, maschi di età compresa tra 15 e 17 anni provenienti da Egitto, Albania e Africa sub sahariana, invisibilie per l’80% arrivati soli, senza parenti o tutori che li accompagnino. Mai, nella millenaria storia delle migrazioni, così tanti ragazzi hanno affrontato da soli un viaggio così pericoloso… e di oltre 6.000 di loro di cui si sono perse le tracce si spera che siano riusciti a raggiungere familiari e amici in altri paesi europei. Applicando le metodologie dei soccorsi umanitari per le emergenze in altre nazioni, il programma One UNICEF Response li assiste dalla primissima accoglienza al trasferimento in strutture più piccole e stabili, dal monitoraggio degli standard sui diritti umani all’inclusione scolastica e culturale nelle comunità locali in tutto il territorio nazionale. In collaborazione con Ministeri e in coordinamento con gli enti istituzionali locali, la Guardia Costiera, le Prefetture e i Garanti per l’Infanzia, e con il supporto delle Università di Palermo, Reggio Calabria e Napoli, operativamente è condotto dalle associazioni  della società civile che intervengono sul campo “in prima linea”, in particolare il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza, INTERSOS e centri salesiani.

Dal collocamento dei minorenni migranti e rifugiati presso famiglie affidatarie al coinvolgimento dei ragazzi in attività sportive, culturali e ricreative insieme ai coetanei italiani, One UNICEF Response si svolge anche con il monitoraggio partecipativo delle strutture di accoglienza, un’iniziativa che coinvolge i ragazzi ospiti insieme agli operatori sociali e ai volontari del Servizio Civile Nazionale e dell’UNICEF e utilizza anche la piattaforma digitale U-Report logo-u-reportsviluppata dall’UNICEF in Uganda ( dove è stata lanciata per diffondere informazioni sul rischio di contagio dell’HIV-AIDS ) e impiegata da quasi 3 milioni di utenti in 30 paesi del mondo, per lo più giovani che tramite essa comunicano esperienze e notizie sui social-network Facebook e Twitter e inviando SMS gratuiti.

Una azione di solidarietà è promossa da UNICEF per la giornata di giovedì 22 dicembre: a Roma in Piazza Del Popolo si svolgerà una manifestazione di sostegno per gli assediati ad Aleppo,hashtag-aleppo-day e chi non vi si potrà recare può partecipare alla mobilitazione con un post su Facebook o su Twitter e contribuire con un SMS o con una donazione a favore della missione umanitiria in Siria, sostenuta dal Comitato per l’UNICEF italiano con la campagna #unacopertaper i bimbi di Aleppo.

UNICEF – #unacopertaper i bimbi di ALEPPO

coperta-unicef

DIRITTI DEI BAMBINI E DEGLI ADOLESCENTI : giornata mondiale 2016

date UNICEFDal 1954 il 20 NOVEMBRE è la data del calendario ONU per la GIORNATA MONDIALE dei Bambini, un appuntamento fisso rinnovato a richiamare l’attenzione sull’impegno che, nella stessa giornata dell’anno, è stato siglato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1959 con l’adozione della DICHIARAZIONE e nel 1989 con la proclamazione della CONVENZIONE INTERNAZIONALE dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti.

1946-2016

Nel 2016 una giornata ‘speciale’ per UNICEF, che ‘compie’ 70 anni dall’istituzione nel 1946 per il soccorso dei bambini nei paesi devastatati dalla seconda guerra mondiale, e particolarmente proprio in Italia. Creata con la denominazione United Nations International Children’s Emergency Fund che è rimasta la sigla che la identifica, l’agenzia dell’ONU dal 1953 è denominata United Nations Children’s Fund e opera in tutto il mondo per coordinare gli interventi umanitari necessari nei luoghi colpiti da catastrofi e guerre. 0_cover_sowc_enInoltre, UNICEF vigila la applicazione della Convenzione Internazionale e il rispetto dei diritti dei bambini e degli adolescenti, allo scopo raccogliendo dati e informazioni utili a tutti, non solo gli ‘addetti ai lavori’, per capire cosa succede, cose serve sia fatto con urgenza e anche cosa ognuno può fare per contribuire a migliorare le condizioni di vita, purtroppo in molte situazioni di sopravvivenza, dei bambini in ogni paese e regione del mondo. Le informazioni sono pubblicate nel report STATE OF THE WORLD CHILDREN, di recente anche sulla piattaforma interattiva dedicata, quest’anno SOWC 2016 con le mobilitazioni FightUnfair #foreverychild. report-card-eu-2016-titoloInoltre, al Centro UNICEF Innocenti di Firenze viene compilata la REPORT CARD, una relazione su disuguaglianze nel benessere dei bambini nei 41 stati dell’UE e paesi dell’OCSE.

targa-2016-scuola-infanzia-venesio-oltreponte-casale-monf-alNel 2016 PINOCCHIO & I SUOI COMPAGNI D’AVVENTURA trascorrerà la giornata più importante dell’anno in Monferrato insieme ai bambini della Scuola dell’Infanzia Venesio, dove un team di favolose maestre ha svolto il 2015-16 sul tema dei diritti dei bambini e nel 2016-17 ha pianificato il programma con un percorso proprio insieme a Pinocchio! Inoltre insieme a tre fantastici gruppi , gli animatori dello Spazio ESA kids, donne e papà del circuito Mamme in cerchio e i sostenitori dell’Associazione L’Albero di Valentina, 19-e-20-nov-esaids-cutle cui attività svolte in collaborazione con e nelle sedi di Biblioteca delle ragazze e dei Ragazzi “E. Luzzati” e Museo Civico di Casale Monferrato sono sostenute dal Comitato provinciale UNICEF Alessandria e promosse da BIMBI DEL MONFERRATO, media partner che per l’occasione ha pubblicato la notizia dell’iniziativa con un’intervista proprio alla ‘nostra’ Maddalena, creatrice e coordinatrice delle ideAzioni di PINOCCHIO & I SUOI COMPAGNI D’AVVENTURA!

20 NOVEMBRE nel 2013, nel 2015 e nel 2016 :

collage-sowc-school-x-gg

diario di NOVEMBRE 2016

Novembre è cominciato con Halloween… ma quest’anno non abbiamo ‘festeggiato’: proprio non ci è riuscito di fare i consueti innocui ‘scherzetti’ e abbiamo preferito rinunciare ai tradizionali ‘dolcetti’ per aiutare tanti bambini e ragazzi che, in Italia e in tutto il mondo, in questo momento hanno urgente bisogno di cibo, riparo e tante cose necessarie. lotteria-ospedaletto-alUna’intenzione che in questo periodo si può mettere in pratica con semplicità e in tanti modi… per esempio: acquistando un biglietto della lotteria a favore della Fondazione USPIDALET di Alessandria, oppure sostenendo UNICEF in tutte o qualcuna in particolare delle sue missioni…

1946-2016

1946-2016

… partecipando alla Giornata Mondiale dei DIRITTI DI BAMBINI E RAGAZZI del 20 NOVEMBRE e altre importanti iniziative in programma per tutto il mese ! ! !

Venerdì 4 NOVEMBRE infatti entrerà in vigore il Paris Agreement, accordo internazionale per il controllo delle emissioni inquinanti per la cui estensione e sottoscrizione gli ambientalisti hanno operato instancabilmente per tanti anni… leo-di-caprio-paris-agreemente-4-nov-2016e con grande sostegno di tutti gli scienziati che ne hanno dimostrato la necessità e di tante persone che si sono mobilitate in molte iniziative, in particolare le azioni promosse dalle agenzie dell’ONU con cui si è riusciti a “costringere” i potenti del mondo a prendere provvedimenti concreti! Anche noi, ricordate? A gennaio e per l’Earth Day abbiamo agito insieme a Leonardo DiCaprio, che in questi giorni ci invita a partecipare alla mobilitazione ‘virtuale’ su Thunderclap indetta per la giornata in cui il trattato comincia ad avere efficacia, perché potremo tutti dare ancora e maggiore forza alle dichiarazioni e agli impegni che il documento convalida ( leggi qui il testo originale). Per spiegare come e perché è importante che tutti si agisca, Leonardo DiCaprio in questi giorni ha diffuso il filmato Before the Flood, documentario che ha realizzato insieme a National Geographic.

In questi giorni c’è molto da fare… e lo faremo!

elyx-x-cop22-marrakeshSeguiamo con grande partecipazione le fantastiche azioni “virtuali” del magico ELYX, Ambasciatore Digitale dei Global Goals, e le imprese della favolosa ODISSEA DELLE ALTERNATIVE  ( sitoFacebookTwitter ), la navigazione che lo straordinario equipaggio di una stupenda barca a vela sta compiendo nel Mediterraneo odissea-delle-alternativee, dopo la partenza dalla Spagna e le tappe in Francia, Italia, Tunisia e Algeria in cui ha fatto moltissimi meravigliosi incontri, approderà in Marocco, clear-the-air-for-children_dtls_pgdove il 14 novembre è convocato il summit COP22, a cui UNICEF porta il documento Clear the air for children, un estratto dell’annuale report SOWC che verrà presentato il 20 NOVEMBRE.

cop-22-marrakesh

dire … fare … LETTERA!

Con l’espressione ALLA LETTERA si intende :

DIRE QUEL CHE SI FA, E FARE QUEL CHE SI DICE

Appunto ! Insieme ai nostri nuovi compagni d’avventura abbiamo DETTO & FATTO proprio così ! GG 4 - ed 4 global citizenshipAbbiamo pensato di collaborare insieme proprio perché tutti diciamo, anzi sosteniamo,  che vogliamo mettere in pratica la SOSTENIBILITÀ, diventare/essere sostenibili nella nostra realtà e con le nostre possibilità e capacità agire responsabilmente da cittadini del mondo globale… Tutti d’accordo ‘in teoria’, abbiamo cominciato a pensare come fare sul serio e concretamente… e ci siamo riusciti, a modo nostro: magicamente… davvero! ! ! reportage

CE L’ABBIAMO FATTA ! E lo possiamo dimostrare e spiegare raccontando la favolosa storia vera della fantastica lettera di invito per la inaugurazione di ESAkids • LO SPAZIO INTELLIGENTE

logo-wll-plain-color-cutCome abbiamo fatto? Mettendo in pratica un insegnamento per la WORLD LARGEST LESSON impartito dalle ricette di Dieta Msediterranea per i GLOBAL GOALS : nell’imparare facendo riusciamo anche a spiegare quel che dicono ‘principi’ e ‘teorie’, e oggi lo facciamo proprio dispiegando questo invito piegato in tre lembi: lo abbiamo pensato così ricordando una lezione di una grande maestra della grafica, Anita Klinz, vispateresa-testatache ha iniziato la propria carriera professionale impaginando un giornalino per bambine. Siamo molto affezionati e riconoscenti ad Anita per averci insegnato molte cose, soprattutto ci diceva sempre: La carta è preziosa! Non va mai sciupata, sprecata o usata male: deve essere impiegata bene e tutta… senza risparmiare neanche un po’ del suo spazio. Nel progettare l’invito per LO SPAZIO INTELLIGENTE dedicato ai GLOBAL GOALS abbiamo pensato di impiegare bene la carta … piegandola bene ! ! ! Così :????????????? stampando fogli da entrambi i lati e per venire utilizzati in molti modi, per ricevere la notizia, come pro-memoria, come locandina e poi, come ci insegna COMIECO, da buttare via in modo che la carta possa venire utilizzata ancora da altri. Quindi ci serviva una carta riciclabile, anche prodotta bene: con cellusosa ricavata da piantagioni gestite con sostenibilità ambientale… come la carta certificata FSC, che abbiamo cercato e trovato alla tipografia LA NUOVA OPERAIA di Casale Monferrato!  wip-3-tipografi-in-ritrattiUn posto favoloso, in cui ci hanno accolti Massimo e Gigi, che lavorano in questo laboratorio di stampa da tantissimi anni: eccoli, nella foto in bianco e nero da giovani, quando erano ragazzi di bottega, poi come li ha ritratti Max Ramezzana e ieri, con noi. Veramente… quando abbiamo telefonato facendo la nostra richiesta, ci hanno risposto che avevano carta riciclabile, ma non FSC. wip-4-legno-e-cartaQuando invece siamo andati a stampare, abbiamo notato che usavano fogli di un pacchetto che spiega molto bene che è carta FSC ! Come infatti ci spiegavano oggi Romina e Laura di ECOFRIENDS, tanti artigiani e molti imprenditori titolari e gestori di piccole aziende lavorano in modo sostenibile … senza averne consapevolezza, quindi senza mostrarlo, dimostrarlo e spiegarlo… perciò senza venire riconosciuti e ‘tracciati’ nella cosiddetta filiera e nella lunga catena di custodia formata da chi protegge i patrimoni naturali. Usare carta FSC per questa iniziativa è determinante: l’evento infatti è stato pianificato in data concomitante con la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, appuntamento clou dell’Anno Internazionale dei LEGUMI logo-fao-iypa cui è ispirato il gioco che animerà il sabato pomeriggio a ESAkids il 15 ottobre, in anticipo di un giorno perché mentre tutto il mondo focalizza l’attenzione sui prodotti alimentari, domenica 16 abbiamo un impegno improrogabile con la sostenibilità, di cui i LEGUMI – semi nutrienti per un futuro sostenibile, piante che rigenerano la terra coltivata – sono dei campioni. Domenica prossima infatti c’è l’annuale logo-fsc-fridayestrazione delle sorti al Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino, un sito FSC molto vicino allo spazio ESAkids all’interno di ESA Impianti, il cui titolare è proprio un partecipante trinese!

Ecco come abbiamo dimostrato di fare quel che diciamo : abbiamo fatto quello che sulla carta che abbiamo stampato ci siamo impegnati di fare ‘a parole’, e siamo riusciti a realizzarlo concretamente, UN comics - HEROES FOR CHANGEfacendo il nostro meglio, senza stra-fare, anzi! facendo poco e niente di ‘eccezionale’, ma fatto bene e nel modo giusto proprio come i piccoli Heroes for Change e elyx-x-unicef-cutil grande magico ELYX, eroe della sostenibilità creativa che pochi giorni fa ci ha detto :

 YES,  YOU CAN 😉

Infatti, siccome a ELYX piace la nostra idea, gli ESAkids possono usare i suoi esa-pictogrammi per comunicare i GLOBAL GOALS e nel meraviglioso fantastico  mondo virtuale  della sostenibilità : evviva!!!

esakids-esagg-by-elyx

DIARIO SCOLASTICO della prima settimana di OTTOBRE 2016

La ripresa dell’anno scolastico è sempre molto frenetica … quest’anno in modo particolare, perché è il primo dell’Agenda 2016-30 ! ! !GG 4 - ed 4 global citizenship

15 anni sembrano tanti, ma sono davvero pochi per imparare tante ‘cose’ studiando, allenandosi, esercitandosi e “facendo i compiti” per mettere in pratica gli insegnamenti in tempo utile per salvare tante vite umane e molte diverse specie animali e vegetali ed evitare il tracollo ambientale del pianeta che è la nostra ‘casa’, la Terra, riuscendo a farlo in modo efficace e lungimirante, perseguendo tutti i 17 obiettivi – GLOBAL GOALS

Chi comincia bene è a metà dell’opera, dicono i saggi… cioè gli anziani, maestri da cui abbiamo molto da imparare, e tanto in fretta perché loro non hanno mica tempo ‘da perdere’ ! ! ! Soprattutto i nonni ‘pimpanti’, che accudiscono i propri nipoti, e tanti nonnini che abitano in ‘case di riposo’ dove invece risposano molto poco perché fanno tante attività, borsalino-3-ottobrecome gli ospiti del SOGGIORNO BORSALINO di Alessandria che ci aspettano … e nel frattempo trascorreranno il 1° ottobre – GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI ANZIANI – facendo una bella gita … sono bravissimi a insegnare i ‘trucchi’ dei mestieri che hanno imparato da giovani e fatto da adulti e i giochi divertenti che facevano da piccoli.

Ad Alessandria allo stadio e dalla città in tutto il mondo con la diretta televisiva lunedì 3 ottobre si giocherà una bellissima partita di calcio: l’incontro tra gli Orsi Grigi di Alessandria e i grigio-rossi della Cremonese. Un evento sportivo, e non solo! header-sito_greybearperché durante l’intervallo saranno protagonisti dello spettacolo sul campo tutti i tifosi che in questi giorni hanno acquistato i peluche che verranno donati a ospedali e centri di accoglienza dove sono soccorsi bambini.

Nella prima settimana di ottobre martedì ricorre una data molto significativa, il 4 ottobre, nel calendario dedicata a Francesco d’Assisi, che con le proprie opere in azioni e parole ha insegnato moltissime ‘cose’ importanti, in particolare è stato un messaggero e ‘costruttore’ di pace e un ambientalista ed ecologista ante litteramcopertina-laudato-si-ed-vaticanoAnche il patrono d’Italia – dove perciò una volta era festa nazionale e vacanza da scuola – e il santo che oggi è una figura di riferimento per tutti gli uomini, e le donne, soprattutto gli anziani che hanno molti ricordi legati al suo nome e anche adulti, giovani e bambini di buona volontà impegnati nella mobilitazione mondiale per i GLOBAL GOALS, tra cui una persona molto ‘speciale’, il papa. Come spiega la RICETTA DI DIETA MEDITERRANEA sull’ecologia integrale, proprio il LAUDATO SI’, l’insegnamento dei due grandi maestri – san Francesco d’Assisi e Francesco I – sono fondamentali per gli interventi di EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE, perciò  è una lezione molto importante che gli insegnanti possono svolgere a scuola insieme ai nonni, i genitori e gli esperti che hanno conoscenze e competenze utili… e il 5 ottobre sono al fianco dei docenti nella giornata mondiale dedicata a loro, ai maestri di mestiere che fanno il proprio lavoro con impegno:

wtd2016-world-teachersday

Nell’anno scolastico 2016-17, celebreremo questa giornata ‘ripassando’ i tanti insegnamenti dei nostri ‘vecchi’ maestri …

Nelson Mandela MADIBA : Mondiali di Calcio 2010 ∼ Africa Salutes You ∼ addioMandela Day

JEAN SERVATO : scuola di pace ∼  Mondiali di Calcio 2010 ∼ mostra-evento 2009

EZIO GRIBAUDO : gita scolastica all’atelier ∼ il Sillabario a TorinoArcheologia Incantatapasseggiata d’artista a New York ∼ laboratorio a Santa Margherita #Presepio 2014

… e preparandoci allo svolgimento del programma di attività didattiche e iniziative educative per i GLOBAL GOALS, galline-in-fugaper cui stiamo allestendo una classe speciale, dove sono in arrivo tanti insegnanti ‘nuovi’, anche alcune maestre davvero straordinarie. Nel frattempo, seguiamo le lezioni impartite da Mr Bean on-line con una favolosa lavagna multimediale interattiva… in cui tutti possono ‘scarabocchiare’ ! ! !

WLL 2016 : l’ABC della generazione GC

logo-wll-plain-color-cutLa ‘lezione più grande del mondo’ iniziata il 18 settembre 2016 prosegue per tutto l’anno scolastico in corso e i successivi … fino al raggiungimento degli obiettivi dell’AGENDA 2030 …, è culminata sabato 24 settembre con il mega-concerto al Central Park di New York, GC Festival che ha radunato tanti idoli dei giovani – attori, cantanti e musicisti – e un’entusiastica folla di ragazzi. palco-gc-festivalIl suo spettacolare palcoscenico raffigurava l’icona dell’impegno di tutti, grandi e piccini di tutto il mondo, la ‘nuova generazione’ di cittadini del mondo. All’evento hanno partecipato anche i delegati delle rappresentanze di tutti i paesi della Terra, riuniti a New York per la 71esima sessione dell’Assemblea Generale ONU, un’edizione ‘speciale’ dell’incontro mondiale più importante dell’anno dal 1945, perché aperta con i festeggiamenti per il primo anniversario della storica risoluzione epocale che, dopo la dichiarazione sottoscritta nel settembre 2015, 22-sett-2015-onu-cutcoinvolge tutte le istituzioni, organizzazioni, associazioni e persone di ogni stato, territorio e città nel perseguimento dei GLOBAL GOALS, le cui icone in quei giorni hanno illuminato le finestre della sede dell’ONU, il Palazzo di Vetro. Questo video spiega perché sono importanti :

In uno dei molti incontri con i rappresentanti dei governi e della società civile, il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-Moon ha sottolineato che i social media hanno potenzialità enormi come strumenti di progresso, perché la digital diplomacy amplifica ed estende il power of individuals to change the world. digital-diplomacy-qCome abbiamo sperimentato direttamente : seguendo le istruzioni date con la mobilitazione lanciata dai promotori del GC Festival, abbiamo composto un numero telefonico e parlato con l’ambasciata italiana a Londra per chiedere che al G7 che sarà organizzato dal governo italiano nel 2017 siano presi provvedimenti concreti ed efficaci a sconfiggere la fame nel mondo! L’informazione sui media, le interazioni tramite i social-network e perciò l’educazione all’uso dei mezzi di comunicazione sono determinanti per il raggiungimento dei GLOBAL GOALS, GG 4 - ed 4 global citizenshipuna sfida mondiale che impone a tutti, dai grandi – leader e potenti – ai piccoli, anche i bambini, tutti cittadini dello stesso ed unico mondo, di affrontare problemi complessi, anche drammatici. Bisogna imparare tutti a dialogare nel nuovo linguaggio digitale con ‘cognizione’, avere consapevolezza delle capacità e conoscenza delle facoltà, agire con competenza e con coscienza… come ci insegna a fare Ban Ki-Moon, grande maestro della comunicazione nel ‘villaggio globale’, che ha riassunto tanti discorsi difficili in poche parole e immagini, con il programma e le icone delle CORE RESPONASBILITES nell’Agenda for Humanity.

cr-line-unicef

In questi giorni abbiamo imparato molte parole del linguaggio globalecollage GG 4 con lavagneGC, Global Citizen – cittadino / Citizenship – cittadinanza nel mondo globale; GG, Global Goals – obiettivi per lo sviluppo sostenibile; CR, Core Responsabilites – responsabilità prioritarie … Con le ricette di DIETA MEDITERRANEA e con le attività e ricerche della ‘nostra’ prima World Largest Lesson abbiamo scoperto la magia del favoloso

ABC della generazione GC

paris-agreement-21-sett-2016A come AMBIENTE

logo-wll-unicefB come BAMBINI

C come CULTURA

e D come DIRITTI, E come EDUCAZIONE, … Z come #ZeroHunger !

show-up-4-education

21 SETTEMBRE 2016

la più grande, e bella lezione del mondo!

peace-day-gg-elyxLa giornata del solstizio d’autunno è anche la GIORNATA MONDIALE DELLA PACE,  che quest’anno è stata molto importante: celebrata alla FAO con la cerimonia della condivisione del pane, festeggiata in tutto il mondo perché l’umanità ha compito il piccolo grande passo di raggiungere la sottoscrizione di 60 stati membri dell’ONU, cinque in più dei necessari 55 per la convalida, e tra un mese il Paris Agreement entrerà in vigore.

Una bella giornata, ben scandita anche nel ‘calendario’ della settimana di svolgimento della WORLD LARGEST LESSON cominciata il 18 settembre, che era una domenica quindi per noi in Italia un giorno di vacanza scolastica… e bimbi-qabbiamo svolto una bellissima lezione ‘più grande del mondo’ nella gita al meraviglioso Mulino museale a Fontanetto Po, dove ci ha accolti una maestra molto simpatica e gentile: Francesca, figlia del mugnaio Mauro, che ci ha guidati alla scoperta di tante meraviglie. Al suo mulino infatti si impara come sfruttare la forza dell’acqua per generare energia pulita viaggio-in-italia-qe a muovere macchinari enormi facendo girare delle ruote motrici, anche che un tempo con la pula del riso si costruivano mattoni resistentissimi e persino che un sacco vuoto è … pieno di tanta storia!

logo-wll-plain-color-cutIn questi giorni moltissimi nostri compagni di scuola di tanti paesi del mondo stanno imparando tanto sugli OBIETTIVI dell’AGENDA 2013 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE, anche noi, con le ‘lezioni’ delle RICETTE DI DIETA MEDITERRANEA PER I GLOBAL GOALS che svolgono un tgg_icon_color_05tema principale del programma della WORLD  LARGEST LESSON 2016: raggiungere la PARITÀ DI GENERE attraverso l’emancipazione delle donne e delle ragazze

wll-2016-girlsricette di DIETA MEDITERRANEA per la WORLD LARGEST LESSON

show-up-4-educationLA SCUOLA RI-COMINCIA A SETTEMBRE 2016

A.S. 2016-17 : LAVORI IN CORSO !

moving-goals

 

la SCUOLA ri – comincia a SETTEMBRE 2016

A settembre comincia un nuovo anno scolastico… e il suo inizio si prospetta molto interessante, perché da subito, nella prima settimana con ‘gran finale’ domenica 18, nelle scuole di tutto il mondo si svolgono le iniziative della WLL unicefWORLD LARGEST LESSON, che ci coinvolge con il programma didattico delle RICETTE DI DIETA MEDITERRANEA PER I GLOBAL GOALS, e nella giornata di  sabato 24 sono in programma due eventi importanti: MAcA OPEN-DAY-2016uno in Italia, al MAcAMuseo A come AMBIENTE di Torino per il suo Open Day, e un mega-concerto al Central Park di New York, la città dove contemporaneamente – dal 13 al 26 settembre – al Palazzo dell’ONU si riunisce la 71° Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nella giornata di martedì 20 dedicata alle relazioni sul tema The Sustainable Development Goals: a universal push to transform our world.

sept 24 2016 - NYC FESTIVAL

A questo link potete ascoltare il sound del GLOBAL CITIZEN FESTIVAL, i cui organizzatori in questo video spiegano molto bene, in modo semplice e istruttivo, l’importanza determinante della scuola e come vanno ‘le cose’, lo status quo in tutto il mondo e perché, per migliorare ‘ogni cosa’ e risolvere qualsiasi problema, tanti e tutti molto assillanti in ogni paese del mondo, come ci hanno anche insegnato molti nostri grandi maestri – in particolare il nonno Jean e Madiba Nelson Mandela – oggi, quest’anno e per i prossimi 15 anni… è tanto necessario ricominciare proprio dalla scuola, e con le scuole :

In tutto il mondo, anche in Italia, ogni scuola può cambiare e, con programmi e attività didattiche che insegnano i GLOBAL GOALS, ri-cominciare … da settembre 2016 al traguardo, nel 2030

collage GG 4 con lavagne

MANDELA DAY 2016

Oggi è una data molto importante! Il 18 LUGLIO del 1918 nasceva NELSON MANDELA, nell’anno scolastico 2009-2010 un nostro compagno d’avventura, il nostro MADIBA: come infatti il 1° luglio 2010 ci ha spiegato il Console Generale del Sudafrica a Milano, la signora Nomvuyo Nokwe, Madiba è il nome ‘familiare’ dato a Mandela dal suo popolo, perché indica un ‘progenitore, nonno di tutti’ e significa che si è una persona grazie alle altre persone.

collage GRAZIE MANDELAProprio dal 2009 il compleanno di Nelson Mandela si festeggia in tutto il mondo con una grande mobilitazione generale: chi può, dedica un poco del proprio tempo ( poco più di un’ora – 67 minuti, quanti gli anni dell’impegno di Mandela nella lotta a difesa dei diritti umani ) a fare qualcosa di utile per tutti. MANDELA DAY UNLo spirito dell’iniziativa globale infatti è spiegato sul sito MANDELA DAY  – MAKE EVERY DAY A MANDELA DAY con questa frase: each individual has the ability and the responsibility to change the world for the better ( ogni persona è capace e responsabile di cambiamenti che migliorano il mondo ) .

Quest’anno, è un MANDELA DAY davvero straordinario… perché nel 2016 tantissime persone hanno cominciato a collaborare insieme per un grande cambiamento epocale. Dopo l’assemblea del settembre 2015 alla sede dell’ONU a New York, in cui tutte le nazioni hanno preso l’impegno di agire per il raggiungimento dei GLOBAL GOALS – gli obiettivi dell’AGENDA 2016-2013 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE – GG 4 - ed 4 global citizenshipi delegati di istituzioni, organizzazioni e associazioni di ogni paese del mondo si sono riuniti al World Humanitarian Summit e poi, alla 66° convegno UN DPI NGO, per un confronto sul tema Education for Global Citizenship: Achieving the Sustainable Development Goals Together. Come infatti è stato messo in evidenza da alcuni, proprio Mandela si è tanto impegnato nel sostegno dell’istruzione e delle attività educative, e ha affermato : Education is the most powerful weapon which you can use to change the world (l’istruzione è l’arma più efficace con cui cambiare il mondo). Al conferimento della laurea honoris causa all’Università della Sorbona, il segretario generale dell’ONU, Ban Ki Moon, Ban Ki Moon - GLOBAL CITIZENSHIP cutha sottolineato: Le Programme de développement durable à l’horizon 2030 est le plan audacieux et ambitieux que nous avons pour transformer le monde au cours des 15 prochaines années, au moment où les jeunes d’aujourd’hui deviendront des adultes. Les 17 objectifs de développement durable traitent de questions qui préoccupent la plupart des jeunes: les inégalités, la paix et la nécessité d’avoir des institutions dignes de confiance. Les objectifs de développement durable sont universels. Ils concernent les populations des pays désespérément pauvres et les gens désespérément pauvres qui vivent dans les pays riches. Forts du Programme 2030, les jeunes peuvent se mobiliser pour un nouvel avenir viable ( STATEMENT – 25 giugno 2016).

Quest’anno, festeggiamo il MANDELA DAY insieme ad alcuni vecchi e tanti nuovo amici: le molte persone con cui siamo impegnate in un’iniziativa ambiziosa, ed entusiasmante!

pic RICETTE DIETA MEDITERRANEA x AGEND 2030DPINGO staff girls cut

Con le RICETTE DI DIETA MEDITERRANEA PER I GLOBAL GOALS, infatti, mettiamo in pratica gli insegnamenti di Madiba … e faremo tante attività, anche divertenti, con compagni di scuola di tutto il mondo!

MANDELA DAY UN - lungo

a.s. 2015-16 : il GRAN FINALE

COPERTINA LIBRO 2015-16Alla SCUOLA DELL’INFANZIA VENESIO di Casale Monferrato il programma dell’anno scolastico 2015-16 ha coinvolto le insegnanti insieme agli alunni, e alle loro famiglie, in un fantastico percorso nel ‘mondo’ dei DIRITTI DEI BAMBINI. Con molta cura e attenzione ad ogni minimo dettaglio, e così rendendo l’avventura un gioco appassionante e divertente, mai noioso o ‘retorico’, le maestre hanno pianificato tante attività molto istruttive con cui, in modalità ludiche e creative, i bambini hanno acquisito e consapevolezza dei propri DIRITTI sanciti dalla CONVENZIONE INTERNAZIONALE. PIGOTTE 2016 @ materna VENESIO Oltreponte - Casale Monferrato - ALNel corso dell’anno, maestre ed alunni hanno trascorso ogni giornata intensamente occupati in laboratori di disegno, con cui hanno raffigurato ogni articolo del testo della Convenzione e tante storie che ne raccontano e spiegano i contenuti. Hanno anche svolto iniziative a tema, tra cui un ‘atelier’ PIGOTTA® UNICEF. sponsor GIORNALINO 2015-16Tutte le attività sono state documentate dalle insegnanti nel ‘giornalino’ illustrato con fotografie e stampato grazie alla generosità di molti sponsor. Inoltre, la sintesi di tanto lavoro è stata rappresentata nella recita scolastica dell’11 giugno. Ogni scena è stata introdotta e accompagnata dal mago Mauro, che spiegava il DIRITTO a cui si ispirava la canzone interpretata dai bambini: diritto al nome (riconoscimento dell’identità personale), alla nazionalità (tutela di cittadinanza), alla salute, all’istruzione, al gioco e alla serenità. Al termine dello spettacolo, come il programma didattico intitolato Crescere è una bella avventura. Viaggio nel mondo dei diritti dei bambini, i bambini dell’ultimo anno del ciclo della scuola dell’infanzia hanno ricevuto il diploma e i rappresentanti di genitori e insegnanti e i referenti locali per il Comitato UNICEF della provincia di Alessandria hanno fatto brevissimi discorsi di ringraziamento e saluto. Ecco una rassegna con video e fotografie in cui ammirare alcuni momenti dell’emozionante mattinata alla favolosa Scuola dell’Infanzia Venesio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

GRAZIE specialmente a:

il Circo OPS cutmago MAURO di CircOPS!, fantastico AnimaFeste in piazze, cascine e castelli … ‘saltimbanco’ che, balzando dalla cattedra sui banchi, rallegra le lezioni nelle aule scolastiche; le premurose ASSISTENTI della scuola; le favolose MARINA Quaglio, ORNELLA Pozzobonelli e SIMONA Pomati – ‘registe’ di spettacolo e programma didattico.

logo Progetto COLIBRIQuest’anno scolastico a Casale Monferrato è stato memorabile anche per l’iniziativa che, insieme al Progetto Colibrì, ha impegnato molti bambini e ragazzi della cittadina a interpretare e ‘recitare’ l’appello di papa Francesco I per la cura della ‘casa comune’, la Terra.

progetto COLIBRì - recital 8 giu 2016Lo spettacolo rappresentato dall’ensamble di cori, orchestra, gruppo musicale, cantanti e tanti co-protagonisti nel back-stage ha realizzato l’obiettivo di vendere tutti i biglietti, e così non solo riempire il teatro in tutti i suoi circa 300 posti… anche raccogliere una cospicua somma destinata alle scuole ‘gemellate’ in Kenya.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo anno scolastico 2015-16 a Casale Monferrato è stato proprio fantastico! I bambini e ragazzi della cittadina e il suo territorio hanno fatto esperienze davvero straordinarie, in particolare insieme agli ‘esploratori’ UN PO IN VIAGGIO, anche di partecipazione e collaborazione a manifestazioni nazionali e internazionali – Bimbimbici e il Campionato Europeo di Scherma Paralimpica – in cui oltre a imparare tanto si sono anche divertiti moltissimo! Adesso è arrivato il tempo delle vacanze, per molti di riposo e per alcuni prima di esami o di lavoro… mentre gli insegnanti pianificano i programmi per il prossimo ciclo, l’anno scolastico e accademico 2016-17!

DM 7CC ICH ECO GGprogetto ∼ programma didattico 2016-17

GG school

Giornata Mondiale dell’Ambiente

WED_English_01Nel calendario dell’ONU, è la più importante data dedicata all’ambiente e per la promozione e la sensibilizzazione della sua tutela. Dal primo, nel 1974, ad oggi, l’appuntamento è diventato un evento globale: #WorldEnvironmentDay che, tramite la piattaforma virtuale di media e social-network, coinvolge e mobilita tutta la società civile di ogni parte del mondo. Maddalena TIGREAnche con il gioco WILD FOR LIFE – che propone un test con cui scoprire quale animale selvaggio impersona il proprio carattere e un sistema per scattare un fotomontaggio e creare la propria icona rappresentativa di ‘combattente’ per la fauna a rischio di estinzione.

Con il titolo e slogan Go Wild for Life, nel 2016 la giornata del 5 giugno sarà focalizzata sul tema della lotta contro il commercio illegale della fauna selvatica e, oltre alle iniziative organizzate in oltre 100 paesi e la tradizionale inaugurazione , fissata a giovedì 2 giugno con svolgimento a Ginevra, dalle 9 alle 12 del mattino con la consueta “disfida”, una gara di quiz in cui si confrontano gli ambientalisti, NALEDI a baby elephant's talee alle 12 la proiezione del film Naledi: A Baby Elephant’s Tale.

Le celebrazioni ufficiali si terranno in una nazione africana – l’Angola, in altopiani e savana popolata da molte specie di animali protetti, tra cui leoni, scimpanzé, pappagalli… in particolare elefanti, per la cui sopravvivenza lo stato ha recentemente avviato un importante intervento, e antilope dell'Angola - GIANT SABLE cut l’animale-simbolo del WED2016, l’antilope Giant Sable che vive solo in questi territori ed è scampata all’estinzione che l’ha minacciata durante la guerra civile che ha devastato il paese per quasi 30 anni, dal 1975 fino al 2002.

WLL - GG #15 cutPINOCCHIO & i suoi compagni d’avventura si impegnano a sostenere il WED2016 insieme al Progetto Colibrì e ai bambini e ragazzi di alcune scuole di Casale Monferrato, che nella serata di giovedì 8 giugno si esibiranno al Teatro Municipale della cittadina recital 8 giu 2016 PROGETTO COLIBRIrappresentando un recital realizzato con la collaborazione a distanza della Ithitwe School nel villaggio Meru in Kenya: ispirato al cantico di San Francesco e all’enciclica di papa Francesco I, lo spettacolo sviluppa i temi dell’ecologia e della giornata mondiale per la tutela dell’ambiente.

TGG_Icon_Color_15

LAUDATO SI’ ed ecologia integrale

 GLOBAL GOALS

Earth Day ∼ World Environment Day

WED 2016_Twitter_Cover_03

 

#LeaveNoOneBehind

Lo slogan NON LASCIAMO NESSUNO INDIETRO collega sui social media promotori e sostenitori della Charter on Inclusion of Persons with Disabilities in Humanitarian Action CARTA PER L’INCLUSIONE DEI DISABILI NEGLI INTERVENTI UMANITARI – sottoscritta dalle principali organizzazioni e associazioni impegnate nel soccorso e nell’assistenza delle popolazioni che abitano in zone colpite da catastrofi e calamità oppure zone di guerre e delle persone in fuga da paesi in cui povertà, dispotismo e terrorismo minacciano la loro incolumità e da territori devastati da conflitti bellici. Il documento è stato siglato durante il WORLD HUMANITARIAN SUMMIT che si è tenuto a Istanbul il 23 e 24 maggio scorso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutti possono contribuire a rafforzare le parole scritte sulla ‘carta’ attraverso la sua lettura e diffondendone la conoscenza, inoltre tramite il sostegno alle organizzazioni e associazioni dedite alla sua attuazione con l’operato ‘sul campo’ degli interventi umanitari e con le iniziative per la promozione delle loro attività.

Humanitarian Disability Charter

whs 2016 - cr #3

EVVIVA ! l’avventura continua… alle OLIMPIADI

palco merc 18 maggioIn questa foto di AUGUSTO BIZZI, fotografo ufficiale della FIS – Federazione Italiana Scherma – si capisce ‘tutto’: ci sono TUTTI gli atleti, maestri, istruttori, tecnici e dirigenti del dream team italiano della scherma paralimpica. Ieri sono tutti saliti sul palco di HEROPEAN FENCERS 2016 dove ci sono le pedane in cui, dopo i gironi di qualificazione, si disputano le gare finali e il podio per la premiazione dei vincitori delle competizioni per ogni categoria e dei campioni che, con il primato, si aggiudicano anche il ‘biglietto per Rio’, la partecipazione alle PARALIMPIADI 2016. Insieme a loro c’è anche Maria, che li ospita a LOCANDA DELL’ARTE di Solonghello mentre sono in Monferrato per partecipare al campionato europeo. Sono molti i supereroi che hanno avverato questo sogno…

?????????????

I ragazzi dello staff tecnico, giovani e studenti di Casale Monferrato, sono tutti volontari che hanno dato la propria disponibilità per assistere gli atleti, e perciò hanno anche imparato a fare una cosa che richiede molta attenzione: carrozzella 1sistemare le carrozzelle sulle pedane in cui si disputano gli assalti, cioè gli incontri di scherma – spada, fioretto e sciabola. Gli arbitri, che insieme a maestri d’arme e armieri sono protagonisti delle gare in cui si impegnano i contendenti, mentre il medico, lettighieri delle ambulanze e volontari della Protezione Civile vigilano sulla incolumità di tutti – partecipanti e spettatori. penne e spadaTra loro, in particolare, i ‘nonni’ che sono alpini e, nell’occasione, portano il famoso cappello con la piuma nera con molto orgoglio e anche un po’ di simpatica ironia: a dimostrazione che … ‘ne colpisce più la penna che la spada’ ! ! ! caneInsieme agli eroi della scherma paralimpica, c’è un loro piccolo grande compagno d’avventura: il fedelissimo amico a 4 zampe al seguito del team tedesco.

HEROPEAN FENCERS 2016, a Casale Monferrato fino a domenica 22 maggiopost STAND UNICEF @ HEROPEAN

la fiamma delle OLIMPIADI 2016

accensione_torcia_olimpicaDopo l’accensione al tripode nelle rovine del tempio di Era a Olimpia in Grecia, dove nell’antichità si svolgevano le olimpiadi, il 21 aprile la fiamma olimpica ha fatto un piccolo ‘giro del mondo’, con tappa alla sede ONU di Ginevra, e il 3 maggio ha iniziato a fare il giro del Brasile: dalla partenza a Brasilia all’arrivo a Rio de Janeiro, dove  il 5 agosto verrà portata allo stadio Maracana per la cerimonia inaugurale dell’edizione 2016 delle competizioni sportive, in 95 giorni la fiaccola raggiungerà 83 città percorrendo circa 20.000 chilometri impugnata da 12 mila ‘tedofori’, ciascuno per 200 metri. fiamma OLIMPIADI 2016Nel primo tratto, è stata portata dalla 12enne Hanan Dacka, che dopo la fuga dalla propria città, Idlib nella Sira nord occidentale, e due anni di permanenza nel campo profughi di Zaatari in Giordania, insieme ai genitori e ai fratelli da circa un anno abita nella brasiliana São Paulo. “La cosa più bella e importante che fa lo sport è che fa divertire e fa fare amicizie”, ha dichiarato Hanan Dacka, che sulla propria esperienza ha osservato: «Spero che vedendomi portare la fiaccola olimpica la gente di tutto il mondo sappia e capisca che i rifugiati sono persone vere, e che noi rifugiati possiamo fare tante cose positive».

olipic truceNell’antichità il ‘fuoco sacro’ emblema di Giove fiammeggiava a Olimpia a simboleggiare la tregua olimpica che tra i Greci veniva indetta a cominciare da una settima prima, durante lo svolgimento delle gare sportive e per tutta la settimana successiva. L’ONU e molte organizzazioni e associazioni umanitarie chiedono che le Olimpiadi 2016 che si disputeranno a Rio de Janeiro siano l’occasione per ristabilire questa usanza. CONFILTTI mondiali in aprile 2016Con incessanti domande, rivolgono un appello a governi, ribelli e ogni fazione, gruppo militare ed esercito per la sospensione delle azione belliche in tutti i paesi e luoghi del mondo in cui sono attualmente in corso conflitti: moltissimi in tutto il mondo, come illustra la mappa, che col colore più intenso segnala i più cruenti, tra cui la guerra in Afghanistan che dal 1978 ha mietuto 2 milioni di vite e la guerra civile in Siria che perdura dal 2011 e ha falcidiato circa 500 mila vite umane. 2016-04-29 Olimipic TruceLa tregua olimpica è stata invocata il 29 aprile scorso a Ginevra quando la fiaccola è stata portata alla sede ONU e sarà un argomento di dialogo tra i rappresentanti delle Nazioni Unite e i partecipanti all’incontro che si terrà il 23 e 24 maggio a Istambul, logo WHS world_humanitarian_summitil World Humanitarian summit, a cui tutti possono rivolgere i propri messaggi tramite i molti canali aperti sui social-media con la ‘parola-chiave’ #ShareHumanity. 

info WHS - core responsabilities - share humanityTREGUA OLIMPICA

ONU / SPORT PER LA PACE

WORLD HUMANITARIAN SUMMIT 

IO COME TU

#larivoluzionedeibambini

La campagna dell’UNICEF Italia contro la povertà minorile nel nostro paese coinvolge tutti: anche ragazzi tra i 10 e i 15 anni, che potranno interpretare a modo proprio il rap ‘La rivoluzione dei bambini’. Partecipare è facile, bastano pochi semplici passi sul sito www.larivoluzionedeibambini.it/

IO COME TU cantiamogliele

2016 : 70 anni di UNICEF

unicef_70_logo_enUNICEF significa United Nations International Children’s Emergency Fund – Fondo Internazionale delle Nazioni Unite per i Bambini. È un’agenzia dell’ONU costituita nel 1946, quando il mondo intero era devastato dagli ‘effetti’ della guerra: bombardamenti, deportazioni, massacri, feriti… centinaia di migliaia di vittime innocenti, tra cui tantissimi bambini, come ancora oggi nelle zone ‘teatro’ di guerra.

Istituita sulle ceneri della Società delle Nazioni fondata al termine della Prima Guerra Mondiale, alla fine della Seconda l’ONU – Organizzazione delle Nazioni Unite ( United Nations – UN ) provvide subito al soccorso delle popolazioni deprivate di tutto. UNICEF Italia 1946 - macerieTra i paesi maggiormente colpiti, l’Italia è stata uno dei primi stati ad aver beneficiato dei sussidi dell’ONU. Le risorse UNICEF destinate ai territori italiani furono gestite da un ente governativo, la AAI – Amministrazione per gli Aiuti Internazionali – dal 1945 al 1962 guidata dal senatore Lodovico Montini, fratello del futuro pontefice Paolo VI – che dal 1974 è diventata il Comitato Italiano per l’UNICEF. Nel 1953 i rappresentanti alle Nazioni Unite compresero che i problemi dei bambini e dei giovani richiedono attenzione costante della comunità internazionaleNYHQ1950-0001 e resero permanente l’agenzia ONU dedicata e che dal 1946 è dedita a sostenere l’operato di medici, pediatri, infermieri, insegnanti, educatori e assistenti sociali a favore di bimbi e ragazzi e che vigila sul rispetto dei diritti delle persone durante la loro infanzia e adolescenza.

Poiché infatti i minorenni non possono farlo direttamente, la tutela dei loro diritti Final Phase Digitalè una cura affidata agli adulti che ne sono responsabili e, proprio per assicurarsi che lo facciano con criteri adeguati e in modo sempre corretto, la società civile mondiale – tramite UNICEF – ha ottenuto che i principi etici e giuridici di giustizia nei loro confronti fossero sanciti nella DICHIARAZIONE pubblicata nel 1959 e recepita nella CONVENZIONE INTERNAZIONALE sui Diritti dell’Infanzia e dell’AdolescenzaUNICEF children-reading-charter dal 1989 la legge fondamentale su ogni questione che riguarda bimbi e ragazzi e di cui, con la cui sottoscrizione, gli stati sono impegnati a rispettare le norme (dall’Italia è stata ratificata nel 1991).

UNICEF albero-diritti-dellinfanzia

STORIE INGIUSTE

Sono le storie di bambini in fuga dai conflitti … storie che non dovrebbero essere mai raccontate, perché non sarebbero mai dovute accadere. Invece accadono, come le raccontano i bambini che le hanno vissute. UNICEF le ha illustrate così:

una bimba di 7 anni attraverso il mare …

un bimbo attraverso le montagne …

una ragazza di 14 anni attraverso il deserto …

… sono STORIE VERE, racconti che UNICEF mostra, e chiede a tutti di guardare e far vedere a quanti più possibile condividendo questi video con l’hashtag #actofhumanity 

STORIE INGIUSTE

UNFAIRY TALES: some stories were never meant for children. Share Unfairy Tales to fight stigma about refugees. They all deserve an ‪#‎actofhumanity
#actofhumanity

FIABE IN BICI : concorso per le scuole

bimbimbici_logo_payoff-011Con l’edizione 2016 della manifestazione nazionale, il concorso invita le scuole di tutta Italia a una gara letteraria: partecipando come istituti o classi, insieme agli insegnanti gli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie di primo e secondo grado potranno raccontare la propria storia che racconta l’immaginaria avventura in bicicletta di un personaggio delle favole. Gli elaborati possono venire presentati fino al 31 maggio 2016 seguendo le procedure spiegate on-line sul sito FIAB.

gatto-con-gli-stivali-300x300Appuntamento ‘speciale’ per le scuole in Monferrato, il prossimo 8 MAGGIO con BIMBIMBICI VA IN CAMPAGNA a Terruggia (…anche occasione per incontrare GERONIMO STILTON…) ! ! !

Ecco tre esempi di favole su 2 ruote

La gara dei tre porcellini –  Era finalmente arrivato il giorno della grande gara delle biciclette: “Ma io non ho gonfiato le ruote” diceva Manubrio, il primo porcellino; “A me ieri hanno rubato la sella…”, rispondeva Campanello, il secondo porcellino; “Come faremo a battere i Lupacchioni che ogni anno comprano biciclette nuove e scin-tillanti!”, lamentavano disperati…Ma Dinamo, il più ingegnoso dei fratelli, sgrugnacchiava in un angolo divertito, aveva in serbo una grande sorpresa per la squadra dei tre Porcellini…

Cosa porto nel cestino – 
C’era una volta una mattina di pioggia fitta, che tutti se ne stavano chiusi in casa per non bagnarsi le acconciature, ma sul vialetto del parco avanzava in bicicletta una bambina, con la sua mantella impermeabile rossa, regalo della nonna per Natale. Aveva uno zainetto sulle spalle e a guardar bene, c’era qualcosa che si muoveva…sì, qualcosa di vivo nel cestino…

Il problema dei capelli – Raperonzolo-300x300Raperonzolo e suo cugino Rasta passavano tutti i pomeriggi insieme, Raperonzolo aveva i capelli lunghi e setosi, Rasta voluminosi boccoli attorcigliati, quando giocavano nel parco in bicicletta i capelli si impigliavano nei fiori e nei rami, disegnavano arabeschi sopra al chiosco del gelato, annodavano le mamme attorno alle panchine. Di ritorno a casa, nelle chiome dei due cugini c’erano a volte pigne e nidi di uccelli, palloni da basket, pastelli, spesso lepri selvatiche, conigli e gattini. “Basta!”, gridò una mattina la mamma di Raperonzolo “O la smettete di andare in bici-cletta, o vi tagliate questi zazzeroni!”. “Tagliare i capelli di Raperonzolo” pensò Rasta, “Impossibile da concepire! Smettere di andare in bicicletta? Ma per noi è come volare… Qui ci vuole un’idea!”, e pensando pensando l’ingegnoso cugino escogitò una soluzione…

BANDO DEL CONCORSO

presentazione alle scuole del Monferrato : 8 MAGGIO a Terruggia

nel programma BIMBIMBICI VA IN CAMPAGNA 

prossimamente on-line … anteprima

collage STILTON Costituzione BIMBIMBICI

20 NOVEMBRE in tutto il mondo, e lunedì 23 a Casale Monferrato

Giornata universale dei bambini dal 1954, il 20 novembre è poi diventato la duplice ricorrenza delle date in cui l’ONU nel 1959 ha promulgato  la DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DEL FANCIULLO ( Declaration of the Rights of the Child ) e nel 1989 la CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL’INFANZIA (Convention on the Rigths of the ChildCRC ) .

titolo 23 NOV 2'15 - lungoIl trattato internazionale impegna e obbliga ogni stato che lo ha ratificato – fino ad oggi 195, l’Italia con la Legge n° 176 del 27 maggio 1991 – alla sua applicazione attuativa nel proprio territorio e a riferire del proprio operato in una relazione annuale. Parallelamente, rilevando casi, informazioni e dati, ogni anno l’UNICEF elabora  LA CONDIZIONE DELL’INFANZIA NEL MONDO ( State of the World Children), il rapporto che documenta i progressi conseguiti per l’attuazione dei diritti dei bambini e degli adolescenti e segnala le problematiche che richiedono attenzione e interventi della comunità internazionale. UNICEF - obiettivi XXI millennioPubblicato ininterrottamente dal 1980, dal 2015 anche in formato digitale on-line  sul sito dell’UNICEF e collegato ad una piattaforma interattiva aperta ai contributi di enti e associazioni, viene presentato simultaneamente in tutti i paesi del mondo il 20 NOVEMBRE, per l’appuntamento del calendario internazionale che coinvolge in una “catena di solidarietà” planetaria i principali protagonisti della giornata – bambini e ragazzi – insieme agli adulti responsabili della loro tutela e della promozione dei loro diritti. Moltissime iniziative che sono organizzate dai volontari sostenitori dell’UNICEF, come l’incontro del 23 novembre a Casale Monferrato sul tema della nutrizione. UNICEF - laboratorio @ Padiglione Italia EXPOMilano2015Obiettivo prioritario delle attività dell’UNICEF, in particolare durante quest’anno trascorso all’insegna di EXPO e in cui in molti modi e tante occasioni ne è stata ribadita la necessità, è assicurare cibo sufficiente e salutare a tutta l’attuale popolazione mondiale e ogni futura generazione. Nell’incontro a Casale Monferrato ANNA RINETTI – presidente del Comitato Provinciale UNICEF Alessandria, illustrerà il report e contenuti di programmi e iniziative dell’UNICEF  e dell’ONU sui temi dell’alimentazione ONU - parco bimbi @ EXPOMilano2015insieme a GIOVANNA CECCHERINI – ambasciatrice della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento a Nicotera, dal 2013 nella lista UNESCO di patrimoni culturali intangibili dell’umanità e, come evidenziato da studi e ricerche, un modello di nutrizione molto salutare e di pratiche e tradizioni tramite le quali si tramandano valori, consuetudini e conoscenze alla base di uno stile-di-vita sostenibile. L’iniziativa è proposta come occasione di scambio reciproco: UNICEF - campagna OTT 2015 - quaderno NUTRIRSI BENE TUTTIun dialogo aperto tra i partecipanti per un confronto utile alla collaborazione nelle rispettive attività. In particolare è rivolto ai giovani, studenti delle scuole superiori di secondo grado e universitari, e gli adulti che svolgono attività di cura e a tutela di salute, incolumità e benessere dei bambini e degli adolescenti: genitori, insegnanti e dirigenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado e di centri sportivi, culturali e sociali; referenti di gruppi, associazioni e istituzioni. Perciò l’incontro avrà luogo alla Scuola ARTE E MODA, dove si svolge la 2ª edizione del LABORATORIO SARTORIALE CREATTIVO INTERGENERAZIONALE PIGOTTA® UNICEF : UNICEF - laboratorio PIGOTTA Made in Monferrato 2014nell’occasione verranno accolte con riconoscenza le disponibilità di collaborazione per realizzare la collezione  Made in Monferrato 2015  e la presidente del Comitato Provinciale UNICEF darà spiegazioni su nascita, storia e finalità della bambola di pezza simbolo di solidarietà.

lunedì 23 NOVEMBRE 2015 • h 14,30 – 16,30

CASALE MONFERRATO, AL

Scuola ARTE E MODA – viale Morozzo San Michele, 5

TUTTI GLI INTERESSATI POSSONO PARTECIPARE

INGRESSO LIBERO (a esaurimento posti – prenotazione suggerita )

tel.  345.0674035 – pinocchioecompagniavventura2@gmail.com

pertizione UNICEF Natale 2015

appuntamento con il FUTURO

Il 20 novembre è la ricorrenza della approvazione, siglata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1989, della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Da diversi anni, nella data del 20 novembre è fissato un appuntamento mondiale con UNICEF, che richiama l’attenzione dei “grandi” su tanti problemi UNICEF obiettivi_millennio(moltissimi…) e un impegno che richiede la loro attenzione e premura: dare concreta attuazione a programmi e interventi con cui contrastare povertà e ingiustizie che privano bambini e ragazzi della salute, della sicurezza, dell’istruzione e del benessere di cui hanno diritto. Rinnovato con gli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio che l’ONU si è prefissa nel 2000, tale impegno è stato assunto da tutti gli Stati che hanno ratificato la Convenzione (194 su 205 – l’Italia con il decreto n° 176 del 27 maggio 1991 depositato presso le Nazioni Unite il 5 settembre 1991), perciò i cui rispettivi governi sono chiamati ad assolvere insieme alle associazioni della società civile e ai cittadini di ogni paese.

Nella giornata del 20 novembre comitati e volontari di tutto il mondo che agiscono a sostegno dell’UNICEF organizzano iniziative per richiamare l’attenzione degli amministratori pubblici locali The Global Goalssull’applicazione della Convenzione, divulgare informazioni sulle questioni che richiedono interventi, sull’operato dell’ente e, nel 2015, sui 17 “Global Goals” – Sustainable Development Goals, obiettivi per lo sviluppo sostenibile – su cui hanno convenuto i delegati al summit che si è svolto alla sede delle Nazioni Unite  di New York dal 25 al 27 settembre scorso. papa Francesco al summit SDG cutAll’assemblea che riuniva le rappresentanze di tutto il mondo ha partecipato anche papa Francesco I – nella foto insieme al Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki-moon – che è intervenuto portando ai “potenti” il proprio messaggio di agire nella logica della economia integrale che ha spiegato nella Enciclica “Laudato si’ – sulla cura della casa comune”. L’esito degli incontri è stata la definizione dei principi ispiratori per l’azione nella prospettiva di riuscire a migliorare le condizioni e la qualità della vita di tutta la popolazione mondiale con risultati positivi da subito ed effetti concreti entro il 2030. Una “sfida” che coinvolge tutti, soprattutto i politici, ma non solo!!! anche ogni associazione e persona della società  civile, in particolare gli adulti, a cui è affidata la responsabilità dei bambini e ragazzi di oggi, la generazione del futuro.

logo SDGPer spiegare ai giovani l’importanza di ciò che, pur se tra molte difficoltà e tanti ostacoli, i “grandi” del mondo stanno cercando di fare a beneficio di tutti e ciascuno può fare anche nel proprio “piccolo”, sono stati realizzati appositi materiali informativi : grafici che riassumono i 5 pilastri dello sviluppo sostenibile e i 17 obiettivi con cui perseguirlo, dettagliatamente illustrati sul sito, e un divertente spot a cartoni animati diffuso in video on-line su YouTube. Inoltre, in collaborazione con lo staff creativo UNICEF, è stata attivata la piattaforma multimediale in cui sono a disposizione di tutti i materiali didattici della World’s Largest Lesson (La più grande lezione al mondo): un filmato e le pagine della storia a fumetti Heores for Change, in cui i “super-eroi” dimostrano come si può salvare il mondo con la forza delle buone abitudini.

SDG 17 obiettivi5 P SVILUPPO SOSTENIBILE UN comics - HEROES FOR CHANGE

clicca sulle immagini per gli ingrandimenti

s.t.d.: venerdì 20 NOVEMBRE

appuntamento con il futuro !!!

a presto con le notizie sulle INIZIATIVE in Italia, ad Alessandria e a Casale Monferrato

pertizione UNICEF Natale 2015

il meraviglioso viaggio del PALLONCINO VERDE

Ieri, 2 giugno – FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA, era vacanza, perciò non siamo andati a scuola! Abbiamo imparato il significato di questa giornata insieme a Maria Sormani di LOCANDA DELL’ARTE e con tanti “compagni d’avventura” del suo art-hotel nel Monferrato, dove facciamo spesso tante favolose scoperte… scuola SOVICO

Infatti pochi giorni fa era successo un fatto straordinario: dal cielo è arrivato un palloncino verde, con un messaggio importante…

Ecco la storia nel racconto tante buone IDEE e una bella SORPRESA sul blog dell’art-hotel .

collage PALLONCINO VERDE con foto STEIeri Maria e i suoi colleghi hanno risposto a Simone, l’alunno della scuola primaria di Sovico con un collage di immagini e alcune spiegazioni.

Caro Simone e gentile signor Marschner,

il ritrovamento del palloncino verde partito dalla Scuola di Sovico e la lettura del suo messaggio hanno entusiasmato moltissimo lo staff di LOCANDA DELL’ARTE . Anche i promotori della campagna SCAMPAGNATE – il programma turistico proposto nel circuito Monferrato HOSPITALITY & HANDMADE in collaborazione con Associazione nazionale SAPERE SAPORI insieme a COMART di Milano e  SELETTI, l’azienda con sede nella provincia mantovana – ovvero nello storico Ducato dei Gonzaga di cui il Monferrato un tempo ha fatto parte – che produce la coperta FESTIVAL accessorio per pic-nic di cui l’art-hotel dispone e le posate a forma di chiave con cui insieme esprimiamo la nostra riconoscenza per l’essere stati resi testimoni della vicenda che Vi ha “legati”. Un dono simbolico, che è stato spedito e verrà presto consegnato. Nel frattempo, nel giorno della festa nazionale italiana Vi recapitiamo il messaggio di Giovanna Ceccherini, Ambasciatrice della DIETA MEDITERRANEA ITALIANA DI RIFERIMENTO a Nicotera.

La concatenata serie di gesti compiuti da ciascun attore coinvolto nell’iniziativa che la Scuola di Sovico ha promosso e realizzato in concomitanza e collateralmente all’Esposizione Universale ha valenze molto significative, e la cui importanza assume evidenza nella giornata del 2 giugno – festa nazionale italiana.

Particolarmente rilevanti sono il messaggio scritto dall’alunno italiano nell’ambito del progetto didattico e la premurosa risposta del turista svizzero.

Grazie all’interazione tra loro, infatti, si è concretamente attuata l’idea ispiratrice della manifestazione internazionale in svolgimento a Milano: richiamare l’attenzione mondiale sul tema Nutrire il Pianeta Energie per la Vita – ovvero la necessità e urgenza di adottare comportamenti e soluzioni con cui assicurare la disponibilità di alimenti salutari alle attuali e prossime generazioni, perciò salvaguardare biodiversità e risorse naturali.

Paese-ospite dell’evento globale dedicato all’importanza di ciascuna delle varietà di alimenti e cibi, tutti “speciali”, che si producono e consumano in ogni paese della Terra, l’Italia quest’anno rivolge particolare attenzione alle proprie tradizioni alimentari, tra cui spicca la Dieta Mediterranea – un’eredità di valore e, come molti patrimoni archeologici e culturali italiani, un patrimonio dell’umanità. Un bene intangibile, perché uno stile di vita che ha origine con le civiltà sorte intorno al Mediterraneo, tra cui la penisola al centro del mare dove si tramanda e rinnova lo spirito di convivialità di cui sono espressione la cucina e la tavola italiane. Inoltre – come dimostrato dai pioneristici studi che il nutrizionista americano Angel Keys ha avviato nella calabrese Nicotera e da successive e recenti ricerche scientifiche – uno stile alimentare salutare per le persone che lo conducono e, poiché si basa su usanze e consumi incentivanti l’eco-sostenibilità, che “fa bene” anche alla Terra.

Casualmente, il palloncino lanciato nel cielo dalla scuola in provincia di Monza-Brianza è stato trovato caduto a terra nella campagna del Monferrato, territorio rurale che si estende su una vasta area collinare e fluviale in cui si producono varie tipicità agroalimentari e specialità eno-gastronomiche, i cui Paesaggi Vitivinicoli sono stati inclusi nell’elenco di siti che, per il loro valore storico e culturale, UNESCO elenca tra i patrimoni dell’umanità e dove, nel “cuore” delle sue Terre d’Acqua, sotto tutela di FSC si conserva un patrimonio forestale gestito con criteri eco-sostenibili dal 1275 – il Bosco delle Sorti della Partecipanza.

Inoltre, dove abitano, soggiornano, lavorano e fanno riferimento persone pronte e capaci a “cogliere” il senso, cioè l’importanza e il valore, dell’esperienza didattica di cui l’alunno e il turista sono stati i principali protagonisti e che ha coinvolto la scuola di Sovico e molta gente in Italia – Lombardia e Piemonte, Brianza e Monferrato, e in Svizzera e ogni paese del mondo.

Perciò, come le municipalità ai propri ospiti illustri, a riconoscimento del contributo dato per accrescere e diffondere consapevolezza del valore delle risorse e tradizioni alimentari, a SIMONE MOTTA e JANN MARSCHNER vengono donate emblematiche posate a forma di chiave: oggetti utili e simbolici, da adoperare a tavola come ogni posata qualsiasi e, metaforicamente, come chiavi per aprire le immaginarie serrature delle porte d’ingresso nelle dimore-territori e del loro scrigno contenente tesori preziosi – beni ambientali e patrimoni agroalimentari che sono conservati-protetti e tramandati-prodotti grazie alla catena di custodia formata dalle cure, attenzioni e premure che uniscono persone di età, genere e nazionalità diversi, con differenti esperienze, competenze e professionalità, e con la stessa unica sensibilità umana, perciò eredi dei patrimoni dell’umanità.

logo DM NicoteraGiovanna Ceccherini, Ambasciatrice

Ogni PIGOTTA® UNICEF è stupenda

Una Pigotta® “perfetta” non deve essere bella e priva di difetti, bensì riuscire a rispecchiare fedelmente l’idea con cui è stata concepita, e dare compiuta espressione alla fantasia e immaginazione del suo creatore.

Jo GarceauLa prima collezione fu realizzata nel 1988 dall’americana Jo Garceau, volontaria del Comitato Provinciale UNICEF di Milano: «Ricordando la mia infanzia mi sono tornate in mente le rag dolls (bambole di pezza) che mia nonna confezionava per me e per le mie sorelle come regalo di Natale. Ho pensato che sarebbe stato bello ricreare quello spirito di compartecipazione, di amore e di gioia che coinvolge diverse generazioni: nonni, figli e nipoti».

A Milano l’iniziativa ha coinvolto moltissime donne, non solo, e si è rapidamente diffusa in tutta Italia e in molti paesi del mondo. Il nome Pigotta®, in dialetto lombardo appunto quello della bambola di pezza fatta in casa, è diventato identificativo del regalo-simbolo del Natale UNICEF proprio perché unisce in una catena di solidarietà chi la crea con chi la dona insieme a chi la riceve direttamente e a chi beneficia della donazione.

PIGOTTA slogan bottonLa creazione delle bambole coinvolge i volontari insieme a scuole, centri per anziani, circoli ricreativi e associazioni di aggregazione e di impegno sociale. I comitati di rappresentanza locale dell’ente coordinano i lavori delle reti territoriali e vigilano sull’autenticità di ogni esemplare, che per diventare Pigotta® deve essere contrassegnato con l’etichetta e registrato con la carta d’identità UNICEF, tramite cui si certifica anche la pratica di “adozione” di ogni Pigotta® e garantisce la destinazione del contributo 20€ a sostenere il programma UNICEF di lotta alla mortalità infantile, “Strategia accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’infanzia”.

i più fragili fra i più deboli

mercoledì 20 novembre, ALESSANDRIA – In occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia, è stato presentato il progetto a cura dell’Associazione Culturale Apl Amici ed ex Allievi del L. S. Galileo Galilei di Alessandria con il patrocinio del Ministero della pubblica istruzione rivolto a studenti di Scienze dell’educazione, educatori di comunità, operatori del mondo scolastico, volontari in associazioni, psicopedagogisti e genitori, con l’obiettivo di affrontare questioni importanti e cruciali.

Si inizia il 20 gennaio con un incontro di aggiornamento con Matteo Cannonero della Croce Rossa Italiana e Anna Rinetti del Comitato Provinciale UNICEF di Alessandria, in cui si affronterà la questione dei bambini-soldato e verrà presentato il libro I bambini del Ruanda attraverso gli occhi di Maria Grazia Cutuli di Giuseppe Galeani e Paola Cannatella.

Il 20 febbraio si svolgerà l’incontro  sul problema dell’autismo, con interventi di Cinzia Orsi dell’associazione Il sole dentro, Pilar Gaggero dell’associazione I campionissimi e Ilenia Negri che spigherà Il progetto Filippide.

Il 20 marzo si parlerà dei diritti dei bambini e degli adolescenti con Federico Violo dell’Unione Giovanile.

Il 20 maggio il ciclo si conclude con un incontro sul tema dell’inclusione sociale insieme al dottor Pier Giacomo Betta che presenta la propria relazione Se l’immigrazione è questione di salute.

INFO :

Comitato Provinciale UNICEF di Alessandria

oggi è la NOSTRA festa

CONVENZIONE

sui  DIRITTI  di

INFANZIA e ADOLESCENZA

approvata dall’ Assemblea Generale ONU

il 20 novembre 1989

La Convenzione enuncia  i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo e prevede anche un meccanismo di controllo sull’operato degli Stati, che devono presentare periodico rapporto  sull’attuazione dei diritti dei bambini nel proprio territorio

logo UNICEFFondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia è l’organo sussidiario dell’ONU con mandato di tutelare e promuovere i diritti di bambine, bambini e adolescenti (0-18 anni) in tutto il mondo, nonché di contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita

PINOCCHIO & I SUOI COMPAGNI DI AVVENTURA saluta con riconoscenza il Comitato Provinciale UNICEF di Alessandria,

generali e jean seppia - webricorda con affetto il “nonno” JEAN Servato che, fin da quando era giovane partigiano nella Resistenza antifascista e poi come insegnante, artista e persona – straordinariamente calorosa e generosa, ha vissuto ogni giorno con impegno dedicato all’elevazione socio-culturale di bambini e giovani

Elena RADIO MAGICAe si congratula con Elena di RADIO MAGICA, insignita del Premio Minerva dal 1982 assegnato a donne che hanno compiuto un’azione di eccellenza nelle arti, nelle scienze, nell’imprenditoria e, nel riceverlo oggi in Campidoglio, dichiara e informa che:

Ascoltare per ogni essere umano è risorsa preziosa, fonte di stimoli cognitivi, psico-emotivi, linguistici; ascoltare sprigiona la fantasia, scandisce i significati associati ad un racconto, educa al rispetto e alla cooperazione, forgia le identità. I bambini oggi sentono, ma ascoltano sempre meno. Il loro diritto a spazi di ascolto di qualità va protetto e promosso, a livello collettivo, creando sinergie tra tecnologie digitali e contesti tradizionali.

Per consolidare ulteriormente il nostro impegno, scientifico e operativo, il 20 novembre 2013 RADIO MAGICA lancia un percorso di incontri, ricerche, dibattiti volti al riconoscimento del “Diritto d’ascolto di qualità dei bambini e dei ragazzi” > QUI trovate la bozza <

logo RADIO MAGICAUn percorso che siamo tutti invitati a seguire nei 365 giorni del suo sviluppo, con appuntamenti al 20 novembre 2014 per condividere la sintesi e i progetti attuati, e oggi alle 16 insieme a Elena dai microfoni di Radio3 nel programma Fahrenheit e il 30 novembre 2013 a Venezia con la “squadra” di RADIO MAGICA e Lella Costa, Luigi Dal Cin e L’Orchestra AllegroModerato ( conferenza stampa e spettacolo aperto al pubblico – per informazioni, accrediti e ingressi chiamare al numero 3454676302 a partire dal 25 novembre in orario 9-14 ).

Ezio Gribaudo a Fondazione FILA MuseumIn questi giorni, intanto, ci troviamo a Fondazione FILA Museum insieme al Maestro Ezio – che ci ha insegnato a studiare, progettare e creare il nostro futuro con una bacchetta magica, l’arte… e a scuola, con tutti i nostri compagni d’avventura!!!

PINOCCHIO augura a TUTTI di trascorrere un buon 20 NOVEMBRE

NATALE 2017 : una meraviglia!

La festività più festosa e fastosa del mondo quest’anno è anche un fantastico viaggio avventuroso alla scoperta di tante meravigliose storie che raccontano e “fanno” la magia dello spirito del Natale.

Al cinema arrivano i simpatici protagonisti delle avventure “animate” nel PRESEPE, la cui prima rappresentazione venne ideata e organizzata da Francesco d’Assisi a Greccio nel 1223 e da allora la sua raffigurazione è una tradizione che coinvolge grandi e piccini in famiglia e anche in molti allestimenti spettacolari.

Il 7 dicembre inaugura la RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO NELL’ARTE E NELLA TRADIZIONE ideata dal project-leader per l’UNESCO Alfredo Troisi e allestita nelle suggestive “gallerie” dell’Arena di Verona all’insegna della splendida gigantesca stella cometa. Nel 2017 alla 34ª edizione, la mostra è in esposizione fino al 12 gennaio 2018 e aperta tutti i giorni, anche – soprattutto! – festivi, con orario continuato 9-20, cioè dalle 9 di mattina alle 8 di sera.

In una vallata e nei borghi antichi arroccati sulle sue colline, un’area del Monferrato i cui paesaggi vitivinicoli insieme a quelli di Langhe e Roero sono un sito seriale UNESCO, l’Associazione Mirò promuove e coordina le esposizioni della rassegna PRESEPI IN VALCERRINA: seguendo le indicazioni fornite in mappa, elenco e calendario continuamente aggiornati e le informazioni e gli avvisi nella pagina Facebook, si possono ammirare le natività allestite in esterni, locali pubblici e dimore private, inoltre assistere a rappresentazioni ed eventi dal primo giorno dell’Avvento a Epifania, cioè da venerdì 8 dicembre a domenica 7 gennaio.

Fino a gennaio al parco della stupenda Reggia di Venaria Reale nei pressi di Torino ci sono Babbo Natale e tutti i suoi fantastici aiutanti, tra cui anche alcuni nostri compagni d’avventuraInfatti IL SOGNO DEL NATALE è stato realizzato grazie all’impegno di molti supporter, tra cui NovaCOOP che nel giugno scorso ci ha aiutati a rendere possibile lo stupendo MANDALA DI CORIANDOLI, e alla collaborazione di tanti partner, tra cui MAcA che fino al il 22 dicembre nel villaggio natalizio propone attività didattiche con un favoloso Plastlab.

Nella casa degli elfi, dove si possono fare addobbi, doni e tante “cose” natalizie e si può anche ristorarsi con una merenda o riposarsi guardando le stelle…, grandi e piccini sono accolti da una squadra di bizzarri animatori e simpatiche animatrici, anche del meraviglioso team che è l’anima del festival nel cui programma abbiamo svolto un laboratorio creativo con i portentosi SEMI NUTRIENTI PER UN FUTURO SOSTENIBILE di AMìOsponsor dell’Anno Internazionale 2016 promosso dalla FAO.

Tra i partner sostenitori del villaggio c’è anche il Comitato Italiano per l’UNICEF, i cui volontari in questo periodo portano la PIGOTTA in tutto il paese: sabato e domenica 8-9 dicembre ai banchetti allestiti in tantissime piazze e strade di molte città e durante le festività in ogni iniziativa e luogo che ne offrirà l’occasione… Come con gli amici “grigi” di Alessandria e come l’anno scorso e quello prima, e anche il precedente, insomma, come di consueto!, un appuntamento “fisso” dalla nostra fatina ANNA MARIA BOLLO!

L'immagine può contenere: sMS

 

piccoli orti crescono

La terza fase del progetto Dire, fare, gustare: un orto per imparare a mangiare senza sprecare coinvolge numerose scuole di Alessandria, oltre 600 alunni, all’insegna dello slogan Natural…mente orto: per una cittadinanza attiva e sostenibile.

IMG-20170315-WA0025Con il sostegno di molti enti cittadini, l’Amministrazione Comunale, la Fondazione Cassa di Risparmio, il Comitato Mensa Cittadino e la sede locale di Confagricoltura, l’iniziativa è promossa e svolta con l’obiettivo di «educare i bambini al consumo di frutta e verdura, spesso non graditi o addirittura rifiutati nei pasti della mensa scolastica” e nella terza fase di sperimentazione si sviluppa con “un approccio al pensiero sistemico”, focalizzando sulle “azioni necessarie per giungere a comprendere l’importanza del cibo e della sua fruizione, nonché l’importanza del fatto che il cibo non vada sprecato».

IMG-20170309-WA0005_SEMENZAIO IN CLASSEL’esperienza  è condotta per «coinvolgere gli alunni in un percorso didattico che li renda protagonisti e parte attiva, iniziando da quello che dovrebbe essere uno dei fattori più importanti che legano l’uomo all’azione del suo nutrirsi: il piacere. Un piacere derivato dall’uso dei sensi, dalla scoperta di veder crescere e di poter manipolare le materie prime; il piacere e la soddisfazione di prendersene cura e di utilizzarle per “creare” alimenti. Il progetto mira principalmente alla scoperta dell’orto come mezzo per educare, conoscere e sperimentare nuovi modi di pensare l’eco-sostenibilità attraverso momenti di confronto/incontro con le famiglie e gli enti che operano sul territorio. IMG-20170207-WA0011I soggetti interessati – che vanno dalle Scuole dell’Infanzia a quelle Secondarie di secondo grado – sono : I.C. Bovio/Cavour (Infanzia Mary Poppins, Infanzia Gobetti/Bovio, Infanzia San Michele), I.C. Galilei (Primaria Villaggio Europa/Galileo Galilei, Infanzia Rodari), I.C. Straneo (Primaria Caduti per la Libertà, Infanzia Pensogioco), V Circolo (Infanzia Sabin), I.C. De Amicis/Manzoni (Infanzia, Primaria, Secondaria di I grado), I.I.S Saluzzo/Plana. In totale si contano più di 600 alunni e 50 docenti coinvolti nonché 1.200 genitori che di conseguenza saranno sensibilizzati dai figli sulla tematica dello spreco. Nei mesi di gennaio e febbraio si sono svolti incontri specifici con esperti, direttamente nelle scuole: Maria Teresa Bausone, delegata da Confagricoltura Alessandria, ha parlato di come contrastare lo spreco alimentare; l’agronomo Giovanni Nervo ha esposto agli studenti la tecnica di coltura in serra e fuori serra a seconda delle condizioni climatiche. La giornata conclusiva, che viene svolta ogni anno, si terrà il 20 maggio prossimo presso il Chiostro dell’Istituto “Saluzzo” di Alessandria. A questo evento parteciperanno gli studenti e le famiglie di tutte le scuole coinvolte nel progetto».

Maria Teresa Gotta, Assessore Comunale al Sistema Educativo Integrato di Alessandria :

Con la terza fase del progetto si pone l’accento su un tema-chiave: quello che lega gli aspetti della natura e delle interessanti esperienze di coltivazione dell’orto con gli aspetti, altrettanto educativi, che sollecitano a vivere una cittadinanza attiva e sostenibile. Si tratta di una proposta che rientra a pieno titolo tra le molteplici iniziative di educazione alimentare che l’Amministrazione Comunale e l’Assessorato al Sistema Educativo Integrato, in particolare, continuano a sostenere per sviluppare una comunità cittadina in cui valori come il riutilizzo responsabile delle risorse alimentari e come l’eco-sostenibilità sia sentiti veramente da tutti come importanti e per i quali valga la pena impegnarsi. La scelta “esperienziale” operata fin dalla prima annualità di questo progetto conferisce inoltre un elemento distintivo di un percorso che, rivolgendosi sia alle “mani” che alla “mente” dei ragazzi, consente loro di apprezzare sia il momento del “toccare la terra” per apprendere il “come” coltivare bene gli ortaggi, sia quello della riflessione responsabile per imparare il valore della sobrietà e del contrasto agli sprechi, a partire da quelli alimentari. Sento dunque il piacere di ringraziare nuovamente la rete delle Scuole cittadine coinvolte, i genitori del Comitato Mensa cittadino, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Confagricoltura Alessandria e tutti coloro che, anche per questo terzo anno, rendono possibile questa significativa esperienza di cittadinanza attiva, per tutte le età

Pier Angelo Taverna, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria :

«Imparare a coltivare un orto è un’esperienza importante per gli studenti, fin dalla più giovane età e una corretta campagna di informazione sul cibo è fondamentale per la loro educazione alimentare in rapporto non solo alla salute dell’individuo, ma anche a quella dell’ambiente e al rispetto delle biodiversità e degli ecosistemi. Ottima iniziativa il coinvolgimento delle famiglie nel progetto per mettere in moto comportamenti virtuosi. E’ questo il motivo per cui abbiamo confermato il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria anche a questa terza edizione del progetto che rientra a pieno titolo tra le numerose iniziative che promuoviamo per l’istruzione, la formazione, la tutela delle giovani generazioni che rappresentano il nostro futuro. A tutti buon lavoro!

Mauro Goglino, presidente del Comitato Mensa Cittadino:

Esprimo grande soddisfazione per le molte scuole che hanno aderito al progetto e per l’alto numero di partecipanti ed auspico che l’evento conclusivo veda una nutrita partecipazione delle famiglie

Luca Brondelli, presidente di Confagricoltura Alessandria :

Siamo partner di questa iniziativa fin dalle origini, perché crediamo vivamente che lo sviluppo delle nuove generazioni passi anche dalla terra. Le tecniche colturali, la crescita delle piantine, l’alimentazione sana, l’eco-sostenibilità sono molti dei temi trattati in questo progetto triennale e sono argomenti che ci coinvolgono da vicino come associazione di imprenditori agricoli

 Roberto Grenna, Dirigente scolastico del I.I.S. “Saluzzo-Plana” e reggente del I.C. “De Amicis/Manzoni”, Scuola capofila del progetto nell’a.s. 2016/17 :

Il percorso svolto si è rivelato, anche in questo terzo anno scolastico, un mezzo appropriato per educare, conoscere, sperimentare. Adatto per allievi di tutte le fasce di età, è soprattutto un ottimo momento di inclusione. Tutti gli alunni delle Scuole coinvolte hanno la possibilità di seguire direttamente il ciclo della vita e di fatto la scuola diventa un luogo per combattere lo spreco alimentare e per educare al rispetto dell’ambiente

una giornata FELICISSIMA

Oggi, 20 MARZO è la GIORNATA MONDIALE DELLA FELICITÀ 😉 

Una data  fissa nel calendario internazionale dal 2013, quando l’ONU ha accolto la proposta della Fondazione Illien, quest’anno viene celebrata insieme ai PUFFI: arrivati dal loro mondo fantastico si sparpagliano nella realtà virtuale di tutto il pianeta creando un gioioso “scompiglio”… Con il gioco online sulla piattaforma , un personaggio degli omini celesti impersona l’identità del giocatore come sostenitore dei GLOBAL GOALS nella campagna lanciata dalla Fondazione delle Nazioni Unite insieme a UNICEF sui  social-media che connettono la popolazione del villaggio globale

 #SmallSmurfsBigGoals

PINOCCHIO oggi è CLUMSY, sostenitore del 17° Global Goals – COLLABORAZIONE 😉

CONCORSO per le scuole e CORSO per i docenti

logo-agriturist-alIn collaborazione con Confagricoltura e ASL di Alessandria, la sezione provinciale AGRITURIST indìce un concorso per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado sul tema della ALIMENTAZIONE NEL CARRELLO DELLA SPESA.

Il concorso intende premiare lavori di ogni genere (ad esempio filmati, slide, cartelloni) che le classi delle scuole dell’infanzia, nonché primarie e secondarie di primo e secondo grado avranno realizzato utilizzando le informazioni ricevute sulla corretta alimentazione e l’origine degli alimenti, con particolari riferimenti ai prodotti agroalimentari autenticamente legati ad uno specifico contesto territoriale, anche prendendo spunto dalla presentazione di un singolo prodotto, e richiamando la funzione dell’agricoltura e dell’agriturismo come opportunità di conoscenza dei luoghi di produzione e degli artefici della produzione stessa. Lo scopo dell’elaborato è quello di entrare nei panni dell’operatore del settore alimentare e immaginare un prodotto alimentare accompagnandolo con tutte le informazioni necessarie al consumatore (rintracciabilità, ingredienti, termini e modalità di conservazione…).

Pre-requisito indispensabile per partecipare al concorso è che prima gli insegnanti vadano a scuola! Devono a loro volta aver partecipato ad un corso di formazione e averlo frequentato entro il 21 aprile 2017 (data di scadenza per la presentazione degli elaborati). Intitolato “Insegnanti a scuola di alimentazione”, il ciclo didattico per docenti è una delle nuove attività di Scatta il verde, vieni in campagna, il progetto per le scuole di Agriturist Alessandria, e nell’edizione 2015-16 organizzata insieme ad ASL Alessandria si è svolto con successo, quindi in quest’anno scolastico viene proposto anche nelle sedi di Confagricoltura a Casale Monferrato e Tortona. Le iscrizioni al corso sono aperte ancora per qualche giorno, quindi bisogna dire a maestri e professori di sbrigarsi!

REGOLAMENTO:

  1. Preliminarmente alla stesura dell’elaborato, gli insegnanti delle classi che hanno partecipato al corso “Insegnanti a scuola di alimentazione” dovranno accompagnare gli allievi in una visita ad un supermercato, insegnando loro a leggere l’etichetta dei prodotti e, in base alla sua analisi, stabilire un giudizio sulla qualità generale dell’alimento.
  2. Per partecipare occorre inviare gli elaborati e la documentazione relativa, unitamente ad una richiesta di partecipazione al concorso recante nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, recapito di posta elettronica, del referente del progetto della classe che partecipa.
  3. Gli elaborati, per essere ammessi al concorso, devono pervenire entro il 21 aprile 2017 ad Agriturist Alessandria, Via Trotti, 122 – 15121 Alessandria.
  4. I vincitori saranno proclamati entro il 5 maggio 2017 e riceveranno comunicazione scritta del premio assegnato.
  5. Sarà proclamato un vincitore per ogni categoria di scuola – infanzia, primaria e secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado – che riceverà in premio la visita ad una fattoria didattica della provincia di Alessandria con la partecipazione ad un laboratorio didattico per l’intera classe vincitrice, da effettuarsi entro la fine dell’anno scolastico 2016/2017, comprensivo delle spese di trasporto.
  6. La Giuria sarà composta da 5 membri e presieduta da un rappresentate dell’ASL AL.

Per qualsiasi comunicazione o richiesta di informazioni, la segreteria del concorso è presso Agriturist, tel. 0131/43151 int. 324, fax 0131/263842, alessandria@agrituristmonferrato.com

ACCOGLIENZA e SOLIDARIETÀ

Zeus Olimpio dà, quando vuole, felicità agli uomini, ai buoni e ai malvagi; a te diede dolori, e dolori… Ora sei nella mia terra, giungi alla mia città; e avrai certo una veste! e ogni cosa che ti occorre; come ogni povero che viene implorando qui da noi [ Odissea – libro VI / canti 148-197 / trad. Salvatore Quasimodo ]

geometri-con-prefetto-al-e-anna-unicefLe parole con cui Nausicaa accoglie il naufrago Ulisse come nelle tradizioni di ospitalità dell’antichità sono state recitate dagli studenti dell’Istituto Nervi di Alessandria nella rappresentazione della scena dell’Odissea all’incontro nella Prefettura cittadina per la celebrazione della Giornata Mondiale dei Diritti di Bambini e Adolescenti  2016.

Tradizioni che non sono andate perdute…

befana-nonna-grecaPanagiota Vasileiadou, che ha 82 anni e abita a Idomeni, in Grecia – dove è arrivata da piccola, con la propria famiglia in fuga dalla Turchia durante le ‘epurazioni’ del 1919-22, accoglie i profughi che sbarcano sull’isola con affetto, offrendo loro cibo alla propria tavola e permettendo loro di utilizzare la sua lavatrice > video.

befana-donna-macedoneLenche Zdravkin vive a Veles, un villaggio della Macedonia a poca distanza dai binari della ferrovia percorsi a piedi da centinaia di migliaia di profughi, che lei assiste dando loro cibo, acqua, vestiti e soccorso > intervista  

logo-sine-limes-bagsL’italiana collezione di borse in stoffa Sine Limes Bags dimostra come la solidarietà può rendere possibile realizzare ‘cose’ molto belle e tanto utili. È realizzata da un gruppo di migranti che hanno trovato accoglienza all’Ostello IL CHIOSTRO di Alessandria, dove dimorano in attesa dei documenti indispensabili per poter lavorare e rendersi indipendenti. Nel frattempo, assistiti dai volontari dell’associazione SINE LIMES, gruppo-sine-limes-bagsi giovani frequentano corsi di italiano e di formazione professionale e insieme hanno realizzato la favolosa collezione di borse in stoffa ideata da uno di loro, che è un sarto molto bravo > La storia di Maurice