MANDALA DI CORIANDOLI

OPERA D’ARTE ESTEMPORANEA COLLETTIVA

creata da Livio Bourbon insieme al pubblico, protagonista della performance

sabato e domenica  3 – 4 GIUGNO 2017  ●  CASALE MONFERRATO

MA … CHE C’AZZECCA UN MANDALA CON IL MONFERRATO

La domanda sorge spontanea, è logico ! ! ! E la risposta non è scontata, anzi…

E COME MAI DI CORIANDOLI ?

Perché sono il simbolo del Carnevale, una tradizione italiana molto viva in Monferrato! E noi ci ricordiamo di quando lo abbiamo festeggiato nel 2010, proprio a Casale Monferrato!

I coriandoli son fatti di carta, una produzione realizzata con con materiali di recupero da un’azienda del Monferrato, dove la carta è prodotta con materia prime ricavate con con tecniche sostenibili, gli alberi di piantagioni e boschi coltivati con cura nella catena di custodia dei patrimoni ambientali del territorio. Dopo la “dissoluzione” dell’opera, cioè quando il gigantesco mandala sarà finito e verrà disfatto, i coriandoli con cui lo avremo dipinto saranno raccolti per il riciclo. E proprio per riporli in modo che possano venire smaltiti correttamente ci aiuterà il Presidio Soci NovaCOOP, che fornirà le scatole di cartone con cui potranno venire recuperati senza spreco. Perciò l’evento è incluso nelle attività di giugno del programma della campagna europea LET’S CLEAN UP EUROPE 2017 #cleanupeurope

Per tracciare la sagoma del mandala  si useranno ( 1600 )  gessetti bianchi e colorati, prodotti con il gesso, che si estrae da giacimenti come anche proprio nelle cave del Monferrato, per l’occasione in arrivo appositamente da Campodarsego, in provincia di Padova, dove ha sede MOROCOLOR, la ditta che li produce e commercializza con un “marchio” molto bello:

In svolgimento nel contesto di BYO – appuntamento con il benessere e manifestazione che propone un programma di eventi suggestivi, come un concerto di campane tibetane e lo spettacolo letterario-teatrale kamishibai, la performance artistica coinvolge in un’esperienza di scambi culturali gli abitanti della città e del territorio: bambini, ragazzi e giovani insieme agli adulti e agli anziani, eredi di antiche tradizioni… Tante persone, ognuna diversa, perché ciascuna ha diversi interessi, conoscenze e competenze, oppure professa differenti religioni , idee e convinzioni … inoltre insieme ai visitatori e turisti. Proprio la sua ideazione è stata concepita durante un viaggio!  Perciò la manifestazione e l’evento nella sua cornice sono promossi nel calendario #IY2017 ANNO INTERNAZIONALE DEL TURISMO SOSTENIBILE #TravelEnjoyRespect.

I mandala sono infatti opere d’arte religiosa delle tradizioni di paesi dall’altra parte del mondo, anzi precisamente di luoghi fuori dal mondo, monasteri induisti e buddisti arroccati sulle vette himalayane… in particolare a Dharamsala, nell’India del Nord ai confini con il Kashmir dove Lvio Bourbon li ha osservati e fotografati la prima volta nel 1995: «Ho pensato che nella mia terra d’origine invece che con granelli di sabbia si potessero realizzare con chicchi di riso, la produzione tipica del territorio in cui abito. Per evitare sprechi, ho trovato idoneo impiegare la rottura, uno scarto di lavorazione che dopo l’esecuzione dell’opera artistica può venire ancora usato proficuamente, per l’alimentazione animale. Per il mandala proposto da BYO a Casale Monferrato, dove sono nato, ne ho immaginato la creazione in modo ancor più fantasioso…».

Tutti possono essere artisti creatori dell’OPERA D’ARTE COLLETTIVA ESTEMPORANEA : l’esecuzione è facile e non richiede nessuna competenza o estrosità…

• Si può assistere e ci si può aggregare alla sua CREAZIONE e alla sua DISSOLUZIONE in qualsiasi momento: sabato 3 giugno dalle 15 alle 19 per disegnare la sagoma e domenica 4 giugno dalle 10 alle 16 per colorare la forma e dalle 18 alle 19 per giocare a mescolare e lanciare, e po a raccogliere i coriandoli…

La creazione dell’opera e la sua dissoluzione saranno consacrate con CERIMONIE officiate domenica 4 giugno alle 10, alle 16 e alle 18 dal reverendo Shōryō Tarabini, monaco buddista patriarca del tempioNichiren Shū Renkōji a Cereseto Monferrato.

La partecipazione è libera ( senza biglietto d’ingresso, costo d’iscrizione o prenotazione ) e aperta a TUTTI – BAMBINI, RAGAZZI e ADULTI, individualmente e a gruppi.

Agli interessati sarà consegnato l’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE per la certificazione dell’esperienza nel curriculum vitae e l’assegnazione dei crediti scolastici.

Ognuno riceverà il KIT contenente bibita, snack e gadget offerti da partner e sponsor.

Durante la posa dei coriandoli, i partecipanti potranno contribuire anche alla raccolta di testimonianze che, come tasselli, comporranno un mosaico di CULTURA, STORIA e REALTÀ del Monferrato: racconti, ricordi, curiosità… I REPORTAGE, FOTOREPORTAGE e VIDEOREPORTAGE realizzati nell’occasione potranno venire condivisi con i social-media e raccolti tra i materiali documentali del progetto, nel cui sviluppo sono proposti l’allestimento di una mostra, la pubblicazione in un catalogo multimediale e la produzione di dispense didattiche per le scuole della città e del territorio.

MEDIA-PARTNER

APPUNTAMENTO A… PRESTO !

 

 

 

CONCORSO per le scuole e CORSO per i docenti

logo-agriturist-alIn collaborazione con Confagricoltura e ASL di Alessandria, la sezione provinciale AGRITURIST indìce un concorso per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado sul tema della ALIMENTAZIONE NEL CARRELLO DELLA SPESA.

Il concorso intende premiare lavori di ogni genere (ad esempio filmati, slide, cartelloni) che le classi delle scuole dell’infanzia, nonché primarie e secondarie di primo e secondo grado avranno realizzato utilizzando le informazioni ricevute sulla corretta alimentazione e l’origine degli alimenti, con particolari riferimenti ai prodotti agroalimentari autenticamente legati ad uno specifico contesto territoriale, anche prendendo spunto dalla presentazione di un singolo prodotto, e richiamando la funzione dell’agricoltura e dell’agriturismo come opportunità di conoscenza dei luoghi di produzione e degli artefici della produzione stessa. Lo scopo dell’elaborato è quello di entrare nei panni dell’operatore del settore alimentare e immaginare un prodotto alimentare accompagnandolo con tutte le informazioni necessarie al consumatore (rintracciabilità, ingredienti, termini e modalità di conservazione…).

Pre-requisito indispensabile per partecipare al concorso è che prima gli insegnanti vadano a scuola! Devono a loro volta aver partecipato ad un corso di formazione e averlo frequentato entro il 21 aprile 2017 (data di scadenza per la presentazione degli elaborati). Intitolato “Insegnanti a scuola di alimentazione”, il ciclo didattico per docenti è una delle nuove attività di Scatta il verde, vieni in campagna, il progetto per le scuole di Agriturist Alessandria, e nell’edizione 2015-16 organizzata insieme ad ASL Alessandria si è svolto con successo, quindi in quest’anno scolastico viene proposto anche nelle sedi di Confagricoltura a Casale Monferrato e Tortona. Le iscrizioni al corso sono aperte ancora per qualche giorno, quindi bisogna dire a maestri e professori di sbrigarsi!

REGOLAMENTO:

  1. Preliminarmente alla stesura dell’elaborato, gli insegnanti delle classi che hanno partecipato al corso “Insegnanti a scuola di alimentazione” dovranno accompagnare gli allievi in una visita ad un supermercato, insegnando loro a leggere l’etichetta dei prodotti e, in base alla sua analisi, stabilire un giudizio sulla qualità generale dell’alimento.
  2. Per partecipare occorre inviare gli elaborati e la documentazione relativa, unitamente ad una richiesta di partecipazione al concorso recante nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, recapito di posta elettronica, del referente del progetto della classe che partecipa.
  3. Gli elaborati, per essere ammessi al concorso, devono pervenire entro il 21 aprile 2017 ad Agriturist Alessandria, Via Trotti, 122 – 15121 Alessandria.
  4. I vincitori saranno proclamati entro il 5 maggio 2017 e riceveranno comunicazione scritta del premio assegnato.
  5. Sarà proclamato un vincitore per ogni categoria di scuola – infanzia, primaria e secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado – che riceverà in premio la visita ad una fattoria didattica della provincia di Alessandria con la partecipazione ad un laboratorio didattico per l’intera classe vincitrice, da effettuarsi entro la fine dell’anno scolastico 2016/2017, comprensivo delle spese di trasporto.
  6. La Giuria sarà composta da 5 membri e presieduta da un rappresentate dell’ASL AL.

Per qualsiasi comunicazione o richiesta di informazioni, la segreteria del concorso è presso Agriturist, tel. 0131/43151 int. 324, fax 0131/263842, alessandria@agrituristmonferrato.com

Una favola che racconta cosa succede nella realtà

Venerdì 2 dicembre la Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi “E. Luzzati” di Casale Monferrato propone la lettura, animata a cura del Collettivo Teatrale, della fiaba La zuppiera di Marzuk.

copertina-zuppiera-di-marzukIl testo illustrato narra le vicende del calzolaio egiziano Marzuk che, nell’avvicinarsi di una festività, per procurare ai propri figli il tradizionale budino che nell’occasione allieta la tavola di ogni famiglia, ne va in cerca avventurandosi per mare su una barca… che però naufraga, e il ciabattino si salva usando la zuppiera con cui portare il dolce ai suoi bambini. Come nei fatti di cui le cronache danno notizia, il racconto spiega la storia di cui oggi sono tragicamente protagonisti e vittime tante persone in fuga da miseria e pericoli. La zuppiera di Marzuk infatti è un libro, pubblicato nel 2002 nella collana Storiesconfinate di Carthusia Edizioni, la cui trama è stata elaborata dall’illustratrice e cantastorie Chiara Carrer insieme a Graziella Favaro nell’ambito del progetto Filidifiaba “Riannodare i fili del tessuto familiare” realizzato dal Centro Come e dall’Associazione Mosaico Interculturale con il sostegno di Provincia di Milano e Fondazione Cariplo.

biblioteca-luzzati-lettura-animata-cutLa sua lettura alla BIBLIOTECA DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI “E. LUZZATI” al castello di Casale Monferrato è presentata nel programma Storie piccine, storie grandine a cura del Collettivo Teatrale

venerdì 2 dicembre, dalle h 17

partecipazione gratuita

prenotazioni e informazioni :
biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it
tel.  0142  4 4 4 3 0 8  –  0142  4 4 4 2 9 7

Facebook

biblioteca-luzzati-unicef-cut

una giornata con gli amici ASINELLI

asinelli 14 MAGGIOSabato 14 maggio sarà una giornata di festa alla LOCANDA DEGLI ASINELLI di Serralunga di Crea: è arrivato il momento in cui gli amici a 4 zampe e orecchie lunghe che dimorano nella cascina con bed&breakfast si trasferiscono nel Parco del Sacro Monte di Crea, dove brucando l’erba aiutano a tenere ‘pulito’ il sottobosco e a ‘pettinare’ i prati…

L’Associazione di amici degli asinelli – il gruppo Asini si nasce … e io lo nakkui  manda questo invito a tutti – soprattutto ai bambini…

Partiamo tutti assieme per accompagnare gli asinelli al parco di Crea, passeggiata di circa un’ora tra strade di campagna, paesi e boschi. All’arrivo a Crea staffetta di auto per tornare al punto di partenza, alla Locanda, dove potremo partecipare ad uno stage di difesa personale, tenuto da un esperto di arti marziali, e giochi per i più piccoli. Verso sera apericena veg e musica con DJ Ciuffo sino a tardi. Il tutto si terrà in una cascina in mezzo al bosco, quindi niente macchine, che parcheggeremo a 500 metri di distanza, ma con la compagnia del verde e dell’aria buona. Portiamoci una torcia elettrica per tornare alle macchine la sera. Per poter organizzare al meglio la festa abbiamo necessità di sapere chi parteciperà, fateci sapere tramite Facebook o telefono. Il costo per la giornata, compresa di passeggiata con gli asinelli, tessera dell’associazione, corso di difesa personale, apericena e musica, è di 15 € per gli adulti e 7 € per i bambini. In caso di maltempo la festa verrà spostata a data da destinarsi.

ASINELLI

LOCANDA DEGLI ASINELLI

via Case Sparse 6 – Serralunga di Crea, AL 15020

tel.  3 3 3 – 3 9 8 5 7 6 8

ASINELLI - locanda

feste & festività inverno 2015-16 . 1

È cominciato dicembre… e sono arrivati il freddo invernale e il tempo delle tante feste e vacanze della stagione ! ! ! dal 5 all’8 dicembre, il “ponte” dell’Immacolata, per i milanesi anche di Sant’Ambrogio, che quest’anno in Monferrato è animato con tanti mercatini e spettacoli – di cui sono segnalati i programmi nel sito dedicato Bimbi del Monferrato – e con molte iniziative e attività ispirate allo spirito delle festività.

post PIGOTTE 2015 con indirizzoPresentato il 27 novembre scorso nell’incontro con UNICEF, l’atelier coinvolge grandi e piccini a trascorrere insieme momenti importanti e le rappresentazioni messe in scena ad Alessandria e in cittadine, paesi e borghi del territorio in cui si racconta la storia del pastore della tradizione locale che impersona una figura presepiale molto emblematica. presepe GRECCIOInfatti, il presepe ideato da San Francesco a Greccio (in provincia di Rieti) nel 1223 è un’antica tradizione popolare in cui si tramanda un messaggio di pace e solidarietà trasversale a molte culture, universale e travalicante le attuali polemiche scatenate da usi impropri e demagogici delle sue valenze religiose. gelindo - LEYDI ed ECOLa divota cumedia che racconta la storia di Gelindo, un testo che risale al XVIII secolo, elaborato in molte versioni e interpretazioni – tra cui quella preferita da PINOCCHIO & i suoi compagni d’avventura, la favola scritta dai bambini di una scuola locale, narra con semplicità e immediatezza di vicende umane gelindo - CHIAVERANOoccorse in ogni epoca e luogo del mondo e che accadono tuttora… descritte dalla prospettiva del simpatico e schietto pastore del Monferrato nella cui figura – come annota uno studioso – si colgono i tratti GELINDO libro Fortefrancesco«delle radici identitarie più profonde che legano il popolo migrante italiano con quella che affettivamente e fisicamente può essere vista come la terra delle origini (Michele F. Fontefrancesco)» e si intravvede anche la somiglianza con Jorge Mario Bergoglio, un argentino di origini monferrine che col nome di papa Francesco ha assunto un ruolo di riferimento mondiale, non solo cattolico (anche inter-religioso) e non solo religioso!

NATLAE 2015 - presepe PILOTTI @ Santa CaterinaA Casale Monferrato il pastore Gelindo “ritorna” arrivando dalle 15 alle 16,30 di martedì 8 dicembre, dove incontrerà i bambini sul sagrato della chiesa di Santa Caterina nei cui spazi da sabato 5 (con inaugurazione alle h 16), è allestita una mostra di presepi locali: le sculture di Pier Luigi Pilotti e la collezione di Tata Spada.

pertizione UNICEF Natale 2015