diario di MAGGIO 2017

Il mese di maggio offre molte e variegate opportunità di fare tante belle “cose” con bellissimi fiori dai petali di tutti i colori, ottimi frutti di stagione e barche di grandi e piccole dimensioni… anche fiori, frutti e barchette di carta!

sabato 6 – la giornata della ORCHIDEA UNICEF Risultati immagini per orchidea unicef 2017quest’anno ci coinvolge “specialmente” in due occasioni:

  • ad ALESSANDRIA – con la squadra di calcio cittadina, nell’ottobre 2016 protagonista della “spettacolare” iniziativa GREY BEAR TOSS
  • a CASALE MONFERRATO – come il 20 novembre scorso, nuovamente insieme alla SCUOLA VENESIO del quartiere Oltreponte, all’Associazione ALBERO DI VALENTINA e al gruppo MAMME IN CERCHIO con la Biblioteca dei Ragazzi e delle Ragazze E. Luzzati che, con il progetto Nati per Leggere sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Programma ZeroSei, organizza laboratori creativi in concomitanza alla kermesse RISO & ROSE nel cui programma alle sale del castello (sede della biblioteca) sono proposte mostre d’arte, tra cui la rassegna Casale  Monferrato nella matita di Lele Luzzati 

sabato e domenica 6-7 : la fiera florovivaistica ed enogastronomica L'immagine può contenere: sMSVIVERE IN CAMPAGNA per i bimbi propone l’area giochi, animazioni e spettacoli di Geronimo Stilton e una biciclettata (domenica, h 17.30)

dal 5 al 10 – nel capoluogo lombardo si svolge MILANO FOOD CITY, nel cui contesto la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli FFA 2017promuove FOOD FOR ALL! : la mostra Images from the world’s food cultures, un’installazione visiva in motion con fotografie d’autore, musica e parole (visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 21), e un palinsesto di iniziative, anche laboratori rivolti alle scuole primarie e secondarie di I e II grado e alle famiglie con bambini

domenica 14 – a Casale Monferrato gli Amici del Po della cittadina organizzano IL PO PER I BAMBINI Nessun testo alternativo automatico disponibile.: all’imbarcadero (viale Lungo Po Gramsci) dal mattino al tramonto i piccoli potranno fare divertenti escursioni a bordo dei tradizionali barcè e provare a pilotare gli speciali gommoni della scuderia motonautica Rainbow Team e, nello spazio della riva, lezioni di pesca con le Guardie Ittiche, inoltre giochi gonfiabili, animazioni con truccabimbi e merenda offerta dal Presidio Soci NovaCoop di Casale Monferrato mentre il food-truck monferrino di Arts Burger propone le tradizionali specialità di carne fassona e salame muletta; L'immagine può contenere: persone sedute e spazio all'apertoa Morano sul Po la pro-loco Famija Muraneisa invita alla FESTA DEL PO, dove i bambini potranno trascorrere la giornata imparando a costruire barchette di carta e facendo gite in barcè motorizzati, adatti a grandi e piccini, in itinerari nella natura verdeggiante del fiume, dimora di una variopinta popolazione di rane, aironi, garzette, gabbiani e tantissimi curiosi animali autoctoni.

sabato 20 : alla “Cittadella” di Casale Monferrato arriva lo spetttacolare PINOCCHIO di Paolo Bonanni, direttore artistico del Carnevale storico di Viareggio e Santhià. La rappresentazione, messa in scena in collaborazione con l’artista monferrino Paolo Novelli e insieme a scolari, musicisti, ballerini e attori di Casale Monferrato e dintorni, oltre 250 interpreti, è proposta dall’Associazione LE METE, che destinerà il ricavato dell’iniziative per finanziare l’ospedale di Tamale, capoluogo della Regione del Nord del Ghana, la città a più rapida crescita nell’Africa dell’Ovest e dove il centro medico offre cure e assistenza sanitaria a una popolazione di circa 6 milioni di persone, provenienti anche da Togo e Burkina Faso.

venerdì 26 MAGGIO : appuntamento ad ALESSANDRIA con la consueta MARCIA UNICEF

Alessandria News

Annunci

una giornata FELICISSIMA

Oggi, 20 MARZO è la GIORNATA MONDIALE DELLA FELICITÀ 😉 

Una data  fissa nel calendario internazionale dal 2013, quando l’ONU ha accolto la proposta della Fondazione Illien, quest’anno viene celebrata insieme ai PUFFI: arrivati dal loro mondo fantastico si sparpagliano nella realtà virtuale di tutto il pianeta creando un gioioso “scompiglio”… Con il gioco online sulla piattaforma , un personaggio degli omini celesti impersona l’identità del giocatore come sostenitore dei GLOBAL GOALS nella campagna lanciata dalla Fondazione delle Nazioni Unite insieme a UNICEF sui  social-media che connettono la popolazione del villaggio globale

 #SmallSmurfsBigGoals

PINOCCHIO oggi è CLUMSY, sostenitore del 17° Global Goals – COLLABORAZIONE 😉

ACCOGLIENZA e SOLIDARIETÀ

Zeus Olimpio dà, quando vuole, felicità agli uomini, ai buoni e ai malvagi; a te diede dolori, e dolori… Ora sei nella mia terra, giungi alla mia città; e avrai certo una veste! e ogni cosa che ti occorre; come ogni povero che viene implorando qui da noi [ Odissea – libro VI / canti 148-197 / trad. Salvatore Quasimodo ]

geometri-con-prefetto-al-e-anna-unicefLe parole con cui Nausicaa accoglie il naufrago Ulisse come nelle tradizioni di ospitalità dell’antichità sono state recitate dagli studenti dell’Istituto Nervi di Alessandria nella rappresentazione della scena dell’Odissea all’incontro nella Prefettura cittadina per la celebrazione della Giornata Mondiale dei Diritti di Bambini e Adolescenti  2016.

Tradizioni che non sono andate perdute…

befana-nonna-grecaPanagiota Vasileiadou, che ha 82 anni e abita a Idomeni, in Grecia – dove è arrivata da piccola, con la propria famiglia in fuga dalla Turchia durante le ‘epurazioni’ del 1919-22, accoglie i profughi che sbarcano sull’isola con affetto, offrendo loro cibo alla propria tavola e permettendo loro di utilizzare la sua lavatrice > video.

befana-donna-macedoneLenche Zdravkin vive a Veles, un villaggio della Macedonia a poca distanza dai binari della ferrovia percorsi a piedi da centinaia di migliaia di profughi, che lei assiste dando loro cibo, acqua, vestiti e soccorso > intervista  

logo-sine-limes-bagsL’italiana collezione di borse in stoffa Sine Limes Bags dimostra come la solidarietà può rendere possibile realizzare ‘cose’ molto belle e tanto utili. È realizzata da un gruppo di migranti che hanno trovato accoglienza all’Ostello IL CHIOSTRO di Alessandria, dove dimorano in attesa dei documenti indispensabili per poter lavorare e rendersi indipendenti. Nel frattempo, assistiti dai volontari dell’associazione SINE LIMES, gruppo-sine-limes-bagsi giovani frequentano corsi di italiano e di formazione professionale e insieme hanno realizzato la favolosa collezione di borse in stoffa ideata da uno di loro, che è un sarto molto bravo > La storia di Maurice

W la BEFANA

Il nome della leggendaria strega è direttamente collegato alla denominazione della festa – EPIFANIA, che significa ‘manifestazione’ – bafana-e-re-magi-cutconclusiva del ciclo di celebrazioni del Natale, nella data del 6 dicembre, in cui la tradizione commemora l’arrivo dei re magi alla capanna di Betlemme… e, in Italia, della BEFANA. La mitica dispensatrice di dolci e doni ai bambini è infatti la leggendaria vecchia sciatta, burbera e generosa protagonista di una delle tante storie meravigliose con cui da millenni si raccontano i fatti realmente accaduti alla nascita di Gesù e le favole fantasticate sulla vicenda storica, religiosa e immaginaria…

re-magi-luzzatiNel loro viaggio per portare i doni a Gesù Bambino, i Re Magi seguivano la stella cometa… ma ad un certo punto persero la strada. Per le vie non c’era nessuno, erano andati tutti alla capanna di Betlemme, perciò i Re Magi bussarono invano a tante porte. fino quella di una vecchietta rimasta in casa , dove era affaccendata alle pulizie domestiche… befana-e-re-magi1L’anziana donna diede ai Re Magi l’informazione e, rifiutando il loro invito di aggregarsi a loro, li salutò sbrigativamente, borbottando di non aver tempo da perdere coi fatti altrui e invece tanto da fare in casa propria. Quando ormai la carovana era scomparsa dall’orizzonte e cominciava a far sera, la vecchietta si pentì di non aver dato a quegli stranieri tanto gentili buona accoglienza con l’offerta di cibo e bevande e in fretta e furia mise in un sacco i dolci appena sfornati e uscì di casa per raggiungerli e, come loro, rendere omaggio al prodigioso bambino. Ma ormai era troppo tardi, al buio non trovò più le tracce della carovana dei Re Magi e così si perse, cominciando a vagare per il mondo e, nella speranza di capitare nella casa in cui erano stati accolti il neonato e i suoi genitori, a intrufolarsi in ogni dimora per lasciare i propri dolci in dono ai bambini che vi abitano.

Forse la storia della Befana ha un fondamento di verità… e se no, comunque la sua figura immaginaria è molto intrigante.  Come dice la filastrocca,befana la befana vien di notte con le scarpe tutte rotte e per il suo arrivo si usa appendere al camino da cui si introduce in casa le calze di ricambio, bimbi-e-calze-befana-al-caminettoaggiustate e asciutte, che la vecchietta prende lasciando le proprie, consunte ma piene di caramelle, biscotti e regali. Purtroppo delle antiche tradizioni in cui si manifesta lo spirito del Natale si tramandano solo gli aspetti spettacolari e consumistici, e così oltre al fascino delle storie è andata persa la memoria collettiva delle verità, i valori rappresentati con leggende e favole e impersonati da personaggi come la Befana.

c-era-una-voltaTante storia fantasiose raccontano di eventi eccezionali del passato, ma anche nel presente accadono molte vicende straordinarie di cui sono protagonisti persone generose e premurose,  favolose

“Grazie agli italiani siamo riusciti ad aiutare 40.000 persone” ha dichiarato il portavoce del Comitato italiano per l’UNICEF nel dare resoconto di #AleppoDay, la mobilitazione promossa lo scorso dicembre a sostegno della popolazione di Aleppo. unicef-iraq-gen-2017Portare soccorsi alimentari, beni di prima necessità e assistenza sanitaria è infatti lo scopo e principale attività degli interventi umanitari condotti da fondazioni, enti e agenzie dell’ONU in coordinamento con numerose istituzioni, associazioni e organizzazioni. Proprio in questi giorni UNICEF ha diramato la notizia che in Malawi ha sperimentato con successo l’impiego degli aeromobili a pilotaggio remoto (APR), cioè i droni, già proficuamente utilizzate in agricoltura e altre attività produttive e pacifiche, ma fino ad oggi principalmente come famigerati apparecchi bellici. Con l’impiego nelle missioni umanitarie, le droni-unicef-in-malawiattrezzature iper-tecnologiche renderanno presto possibile consegnare medicinali ed estendere i segnali per le telecomunicazione in zone altrimenti irraggiungibili, dove inondazioni o altri cataclismi rendono impraticabile l’accesso oppure in cui l’ingresso dei convogli con i soccorsi è impedito da eserciti e milizie.

Curiosamente, nella foto che mostra un drone che raggiunge un villaggio africano si ravvisa una somiglianza con la classica raffigurazione della Befana mentre porta i propri doni volando sulla propria scopa magica… e la tradizionale rappresentazione dell’arrivo della Befana tra la folla con acrobatici ‘voli’ in discesa da campanili e torri, il momento clou di alcune delle tante celebrazioni – falò, cortei dei Re Magi, tombolate, regata delle Befane a Venezia – che animano il giorno di Epifania nelle città italiane.

venerdì 6 gennaio 2017 : volo della Befana a  CASTEL VOLTURNO (Caserta) ∼ CITTÀ DI CASTELLO (Umbria) ∼ COMOFIORENZUOLA ∼ FIRENZEFORTE DEI MARMI ∼ GANDINO (Bergamo) ∼ LECCO ∼ LUCCAPISTOIASOVERATO ∼ URBANIA ∼ VERCELLI

Questo slideshow richiede JavaScript.

la PIGOTTA di Natale 2016

Il bello delle feste di Natale è che arrivano sempre, e ogni anno con le tante cose meravigliose che rallegrano l’atmosfera e vetrina-amble piccole grandi cose buone che ci fanno credere allo spirito del Natale… come le decorazioni luminose che colorano le strade e le case e l’allestimento nella vetrina di Anna Maria Bollo a Casale Monferrato con una stupenda collezione PIGOTTA® UNICEF !

1946-2016

1946-2016

Nel 2016 UNICEF festeggia il 70° anniversario della propria fondazione e il 18° compleanno della bambola simbolo di solidarietà e che, diventata maggiorenne, accompagna i propri coetanei nel mondo del volontariato. logo-pigotta-18-anniLa storia della PIGOTTA racconta come un’idea, concepita nel 1988 da una volontaria del Comitato UNICEF di Milano, è diventata una straordinaria iniziativa di solidarietà internazionale e, dal Natale 2016, anche un progetto con cui la bambola guida e assiste i propri coetanei a fare volontariato con UNICEF e, ad un gruppo di 8, a intervenire sul campo in un’area del mondo in cui rendersi utili insieme agli operatori dell’agenzia ONU e insieme ad alcuni personaggi famosi che testimoniano il valore dell’impegno. Al progetto In missione con l’UNICEF possono partecipare tutti i ragazzi e le ragazze che hanno compiuto 18 anni nel 2016 pin-pigotta-18-annie, con il codice sulla carta d’identità della bambola acquistata, ricevuta in dono oppure di un familiare o amico che ne ha adottata una, si saranno registrati sul sito dedicato –  www.InMissioneconUnicef.it – entro le ore 23.59 del 30 marzo 2017.

In provincia di Alessandria, la PIGOTTA è in distribuzione campagna-pigottapresso il Comitato UNICEF di Alessandria – viale Medaglie d’Oro 42 (aperto nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15,30 alle 18 / tel. 0131-445668 ) e al Laboratorio di Anna Maria Bollo a Casale Monferrato, in via Mameli 22 (aperto dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 o su appuntamento / tel. 336-539107).

Tra i molti ambiti in cui i giovani possono essere utili e offrire molti contributi, c’è anche il programma One UNICEF Response con cui, nel quadro dell’accordo con il Ministero dell’Interno dello Stato italiano, UNICEF fornisce la necessaria assistenza per il soccorso dei bambini e ragazzi arrivati in Italia con i gruppi di migranti e rifugiati. Secondo i dati più recenti (aggiornati al 31 ottobre) del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali italiano, ai punti di approdo in Italia sono stati registrati oltre 22.000 bambini e ragazzi. Principalmente, 9 su 10, maschi di età compresa tra 15 e 17 anni provenienti da Egitto, Albania e Africa sub sahariana, invisibilie per l’80% arrivati soli, senza parenti o tutori che li accompagnino. Mai, nella millenaria storia delle migrazioni, così tanti ragazzi hanno affrontato da soli un viaggio così pericoloso… e di oltre 6.000 di loro di cui si sono perse le tracce si spera che siano riusciti a raggiungere familiari e amici in altri paesi europei. Applicando le metodologie dei soccorsi umanitari per le emergenze in altre nazioni, il programma One UNICEF Response li assiste dalla primissima accoglienza al trasferimento in strutture più piccole e stabili, dal monitoraggio degli standard sui diritti umani all’inclusione scolastica e culturale nelle comunità locali in tutto il territorio nazionale. In collaborazione con Ministeri e in coordinamento con gli enti istituzionali locali, la Guardia Costiera, le Prefetture e i Garanti per l’Infanzia, e con il supporto delle Università di Palermo, Reggio Calabria e Napoli, operativamente è condotto dalle associazioni  della società civile che intervengono sul campo “in prima linea”, in particolare il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza, INTERSOS e centri salesiani.

Dal collocamento dei minorenni migranti e rifugiati presso famiglie affidatarie al coinvolgimento dei ragazzi in attività sportive, culturali e ricreative insieme ai coetanei italiani, One UNICEF Response si svolge anche con il monitoraggio partecipativo delle strutture di accoglienza, un’iniziativa che coinvolge i ragazzi ospiti insieme agli operatori sociali e ai volontari del Servizio Civile Nazionale e dell’UNICEF e utilizza anche la piattaforma digitale U-Report logo-u-reportsviluppata dall’UNICEF in Uganda ( dove è stata lanciata per diffondere informazioni sul rischio di contagio dell’HIV-AIDS ) e impiegata da quasi 3 milioni di utenti in 30 paesi del mondo, per lo più giovani che tramite essa comunicano esperienze e notizie sui social-network Facebook e Twitter e inviando SMS gratuiti.

Una azione di solidarietà è promossa da UNICEF per la giornata di giovedì 22 dicembre: a Roma in Piazza Del Popolo si svolgerà una manifestazione di sostegno per gli assediati ad Aleppo,hashtag-aleppo-day e chi non vi si potrà recare può partecipare alla mobilitazione con un post su Facebook o su Twitter e contribuire con un SMS o con una donazione a favore della missione umanitiria in Siria, sostenuta dal Comitato per l’UNICEF italiano con la campagna #unacopertaper i bimbi di Aleppo.

UNICEF – #unacopertaper i bimbi di ALEPPO

coperta-unicef

Una favola che racconta cosa succede nella realtà

Venerdì 2 dicembre la Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi “E. Luzzati” di Casale Monferrato propone la lettura, animata a cura del Collettivo Teatrale, della fiaba La zuppiera di Marzuk.

copertina-zuppiera-di-marzukIl testo illustrato narra le vicende del calzolaio egiziano Marzuk che, nell’avvicinarsi di una festività, per procurare ai propri figli il tradizionale budino che nell’occasione allieta la tavola di ogni famiglia, ne va in cerca avventurandosi per mare su una barca… che però naufraga, e il ciabattino si salva usando la zuppiera con cui portare il dolce ai suoi bambini. Come nei fatti di cui le cronache danno notizia, il racconto spiega la storia di cui oggi sono tragicamente protagonisti e vittime tante persone in fuga da miseria e pericoli. La zuppiera di Marzuk infatti è un libro, pubblicato nel 2002 nella collana Storiesconfinate di Carthusia Edizioni, la cui trama è stata elaborata dall’illustratrice e cantastorie Chiara Carrer insieme a Graziella Favaro nell’ambito del progetto Filidifiaba “Riannodare i fili del tessuto familiare” realizzato dal Centro Come e dall’Associazione Mosaico Interculturale con il sostegno di Provincia di Milano e Fondazione Cariplo.

biblioteca-luzzati-lettura-animata-cutLa sua lettura alla BIBLIOTECA DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI “E. LUZZATI” al castello di Casale Monferrato è presentata nel programma Storie piccine, storie grandine a cura del Collettivo Teatrale

venerdì 2 dicembre, dalle h 17

partecipazione gratuita

prenotazioni e informazioni :
biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it
tel.  0142  4 4 4 3 0 8  –  0142  4 4 4 2 9 7

Facebook

biblioteca-luzzati-unicef-cut

DIRITTI DEI BAMBINI E DEGLI ADOLESCENTI : giornata mondiale 2016

date UNICEFDal 1954 il 20 NOVEMBRE è la data del calendario ONU per la GIORNATA MONDIALE dei Bambini, un appuntamento fisso rinnovato a richiamare l’attenzione sull’impegno che, nella stessa giornata dell’anno, è stato siglato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1959 con l’adozione della DICHIARAZIONE e nel 1989 con la proclamazione della CONVENZIONE INTERNAZIONALE dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti.

1946-2016

Nel 2016 una giornata ‘speciale’ per UNICEF, che ‘compie’ 70 anni dall’istituzione nel 1946 per il soccorso dei bambini nei paesi devastatati dalla seconda guerra mondiale, e particolarmente proprio in Italia. Creata con la denominazione United Nations International Children’s Emergency Fund che è rimasta la sigla che la identifica, l’agenzia dell’ONU dal 1953 è denominata United Nations Children’s Fund e opera in tutto il mondo per coordinare gli interventi umanitari necessari nei luoghi colpiti da catastrofi e guerre. 0_cover_sowc_enInoltre, UNICEF vigila la applicazione della Convenzione Internazionale e il rispetto dei diritti dei bambini e degli adolescenti, allo scopo raccogliendo dati e informazioni utili a tutti, non solo gli ‘addetti ai lavori’, per capire cosa succede, cose serve sia fatto con urgenza e anche cosa ognuno può fare per contribuire a migliorare le condizioni di vita, purtroppo in molte situazioni di sopravvivenza, dei bambini in ogni paese e regione del mondo. Le informazioni sono pubblicate nel report STATE OF THE WORLD CHILDREN, di recente anche sulla piattaforma interattiva dedicata, quest’anno SOWC 2016 con le mobilitazioni FightUnfair #foreverychild. report-card-eu-2016-titoloInoltre, al Centro UNICEF Innocenti di Firenze viene compilata la REPORT CARD, una relazione su disuguaglianze nel benessere dei bambini nei 41 stati dell’UE e paesi dell’OCSE.

targa-2016-scuola-infanzia-venesio-oltreponte-casale-monf-alNel 2016 PINOCCHIO & I SUOI COMPAGNI D’AVVENTURA trascorrerà la giornata più importante dell’anno in Monferrato insieme ai bambini della Scuola dell’Infanzia Venesio, dove un team di favolose maestre ha svolto il 2015-16 sul tema dei diritti dei bambini e nel 2016-17 ha pianificato il programma con un percorso proprio insieme a Pinocchio! Inoltre insieme a tre fantastici gruppi , gli animatori dello Spazio ESA kids, donne e papà del circuito Mamme in cerchio e i sostenitori dell’Associazione L’Albero di Valentina, 19-e-20-nov-esaids-cutle cui attività svolte in collaborazione con e nelle sedi di Biblioteca delle ragazze e dei Ragazzi “E. Luzzati” e Museo Civico di Casale Monferrato sono sostenute dal Comitato provinciale UNICEF Alessandria e promosse da BIMBI DEL MONFERRATO, media partner che per l’occasione ha pubblicato la notizia dell’iniziativa con un’intervista proprio alla ‘nostra’ Maddalena, creatrice e coordinatrice delle ideAzioni di PINOCCHIO & I SUOI COMPAGNI D’AVVENTURA!

20 NOVEMBRE nel 2013, nel 2015 e nel 2016 :

collage-sowc-school-x-gg

diario di NOVEMBRE 2016

Novembre è cominciato con Halloween… ma quest’anno non abbiamo ‘festeggiato’: proprio non ci è riuscito di fare i consueti innocui ‘scherzetti’ e abbiamo preferito rinunciare ai tradizionali ‘dolcetti’ per aiutare tanti bambini e ragazzi che, in Italia e in tutto il mondo, in questo momento hanno urgente bisogno di cibo, riparo e tante cose necessarie. lotteria-ospedaletto-alUna’intenzione che in questo periodo si può mettere in pratica con semplicità e in tanti modi… per esempio: acquistando un biglietto della lotteria a favore della Fondazione USPIDALET di Alessandria, oppure sostenendo UNICEF in tutte o qualcuna in particolare delle sue missioni…

1946-2016

1946-2016

… partecipando alla Giornata Mondiale dei DIRITTI DI BAMBINI E RAGAZZI del 20 NOVEMBRE e altre importanti iniziative in programma per tutto il mese ! ! !

Venerdì 4 NOVEMBRE infatti entrerà in vigore il Paris Agreement, accordo internazionale per il controllo delle emissioni inquinanti per la cui estensione e sottoscrizione gli ambientalisti hanno operato instancabilmente per tanti anni… leo-di-caprio-paris-agreemente-4-nov-2016e con grande sostegno di tutti gli scienziati che ne hanno dimostrato la necessità e di tante persone che si sono mobilitate in molte iniziative, in particolare le azioni promosse dalle agenzie dell’ONU con cui si è riusciti a “costringere” i potenti del mondo a prendere provvedimenti concreti! Anche noi, ricordate? A gennaio e per l’Earth Day abbiamo agito insieme a Leonardo DiCaprio, che in questi giorni ci invita a partecipare alla mobilitazione ‘virtuale’ su Thunderclap indetta per la giornata in cui il trattato comincia ad avere efficacia, perché potremo tutti dare ancora e maggiore forza alle dichiarazioni e agli impegni che il documento convalida ( leggi qui il testo originale). Per spiegare come e perché è importante che tutti si agisca, Leonardo DiCaprio in questi giorni ha diffuso il filmato Before the Flood, documentario che ha realizzato insieme a National Geographic.

In questi giorni c’è molto da fare… e lo faremo!

elyx-x-cop22-marrakeshSeguiamo con grande partecipazione le fantastiche azioni “virtuali” del magico ELYX, Ambasciatore Digitale dei Global Goals, e le imprese della favolosa ODISSEA DELLE ALTERNATIVE  ( sitoFacebookTwitter ), la navigazione che lo straordinario equipaggio di una stupenda barca a vela sta compiendo nel Mediterraneo odissea-delle-alternativee, dopo la partenza dalla Spagna e le tappe in Francia, Italia, Tunisia e Algeria in cui ha fatto moltissimi meravigliosi incontri, approderà in Marocco, clear-the-air-for-children_dtls_pgdove il 14 novembre è convocato il summit COP22, a cui UNICEF porta il documento Clear the air for children, un estratto dell’annuale report SOWC che verrà presentato il 20 NOVEMBRE.

cop-22-marrakesh

il magico ELYX

elyx-ambassadorIl più fantastico compagno d’avventure di bambini, ragazzi, giovani e tutti i fanciulli di ogni età nel meraviglioso mondo virtuale dei GLOBAL GOALS è il magico AMBASCIATORE DIGITALE degli obiettivi dello sviluppo sostenibile.

elyx-by-yakELYX è il favoloso simpatico, allegro, spiritoso, affettuoso e irriverente omino ‘schizzato’ nel taccuino che sta facendo il giro del mondo insieme a YAK, il suo disegnatore creativo e che si immedesima nel personaggio.

elyx-onuQui è nell’aula dell’assemblea plenaria delle Nazioni Unite al Palazzo di Vetro, la sede dell’ONU a New York,  dove è andato per raffigurare i GLOBAL GOALS con una nuova stupenda collezione di pictogrammi.

elyx-x-unicef-cutQui sta entrando negli uffici dell’UNICEF a Parigi, per una nuova collaborazione … che si prospetta molto divertente!

Abbiamo incontrato ELYX su Twitter e Facebook, social-media in cui siamo subito diventati amici e abbiamo cominciato a scambiarci messaggi, trovandoci subito in perfetta sintonia!

Con lui infatti riusciamo a parlare capendoci… in un colpo d’occhio 😉

Vi ricordate il nostro Halloween 2013 ?

Questo slideshow richiede JavaScript.

E così, eccoci ora con ELYX in una nuova fantastica avventura

esakids-esagg-by-elyx